120 giovani da tutta Italia hanno condiviso le esperienze di \'Paesaggi Umani\'

2' di lettura 09/05/2009 - “La seconda edizione di Paesaggi Umani ha confermato l’interesse a questo tipo di manifestazione e l’esigenza che le persone hanno di condividere esperienze e confrontarsi”: così l’Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Ascoli Piceno Licia Canigola commenta “Paesaggi Umani 2009”, che si è concluso domenica scorsa 3 maggio a Montelparo e che ha visto aumentare le presenze di partecipanti sia dal territorio provinciale che da fuori.

Sono stati infatti oltre 120 i partecipanti ai workshop “Sindrome Comune”, “Io sono-Tu sei” e “Chi mangia la foglia” che hanno avuto luogo in tre dei comuni coinvolti nel progetto, Monteleone di Fermo, Servigliano e Montelparo. Giovani desiderosi di incontrarsi e condividere esperienze si sono prenotati da diverse città e regioni d’Italia come Firenze, Roma, Calabria, Puglia, Abruzzo ed hanno avuto la possibilità di alloggiare gratuitamente nelle strutture ricettive convenzionate proprio in virtù del concetto di residenzialità sul territorio che è parte integrante del progetto Paesaggi Umani.



Anche gli eventi promossi nell’ambito della manifestazione, come la funambolica rappresentazione teatrale “Pitecus” di Antonio Rezza e Flavia Mastrella ed il concerto di Ginevra di Marco del primo maggio a Grottammare, quello di Fausto Bongelli del 2 maggio a Montegiorgio e la festa delle Comunanze del 3 maggio a Montelparo con l’animazione dei Mazzamurelli de li Sibillini, hanno riscosso una folta e calorosa partecipazione da parte dei partecipanti. Con l’esperimento “Sindrome Comune” i giovani hanno lavorato in un vero e proprio laboratorio di post-produzione digitale su circa 15 ore di girato, dando vita ad un cortometraggio che verrà presto presentato al pubblico e diffuso. Altrettanto apprezzato e seguito il workshop sull’improvvisazione teatrale “Io sono – Tu sei”.



Grande interesse, infine, per la giornata didattica a cura del Circuito delle Erbe Spontanee “Chi mangia la foglia” del 3 maggio presso il Polo di Sant’Agostino di Montelparo. Durante la mattinata due gruppi composti tra circa 30 persone l’uno hanno compiuto una passeggiata esplorativa del paese soffermandosi a raccogliere e commentare una miriade di erbe, spesso commestibili ed utilizzabili in gastronomia, salute e cosmetica, che nascono spontaneamente lungo il ciglio della strada. Il tutto accompagnato dalla competenza e dalla passione del direttore Noris Rocchi e da un ex-allievo dell’Accademia, Lino Santoni.



La manifestazione, che rientra nel progetto finanziato dalla Regione Marche “Giovani ri-cercatori di senso”, è stata patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Ascoli Piceno e dalle politiche giovanili del Comune di Grottammare e resa possibile dall’intreccio operativo di più realtà associative con capofila Comunanze.net che ha coordinato le attività di organizzazione e comunicazione dell’evento in collaborazione con la Casa di Mattoni di Monteleone di Fermo.

www.comunanze.net






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2009 alle 15:30 sul giornale del 09 maggio 2009 - 3454 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV