Caso Ferracaku: ritrovata l\'auto utilizzata dai complici per la fuga

1' di lettura 13/05/2009 - Nel pomeriggio di ieri alcuni agenti della squadra mobile, hanno rintracciato in un parcheggio di Porto d\'Ascoli, la Fiat Punto utilizzata dai complici di Ferracaku per darsi alla fuga.

Nel pomeriggio di ieri alcuni agenti della squadra mobile, hanno rintracciato in un parcheggio di Porto d\'Ascoli, la Fiat Punto utilizzata dai complici di Ferracaku per darsi alla fuga. I malviventi venerdì notte, dopo aver forzato un posto di blocco dei carabinieri, abbandonarono l\'auto in cui giaceva il corpo del giovane complice e, dopo una breve fuga per campi, rubarono ad Appignano l\'utilitaria ora ritrovata in riviera.

Gli uomini della polizia scientifica, sono già a lavoro per tentare di individuare nell\'abitacolo, tracce utili per l\'identificazione dei tre. Intanto è stata effettuata l\'autopsia ed il medico legale incaricato dalla procura, ha chiesto 60 giorni di tempo per depositare la perizia.

L\'avvocato Tommaso Pietropaolo, assistente dei due Carabinieri, ha sottolineato il profondo dolore dei suoi assistiti per quanto accaduto, mentre l\'avvocato Franchi che assisterà la famiglia della vittima, ha annunciato la richiesta di una perizia balistica sulle armi dei due militari. Per il momento, non è chiaro chi dei due abbia esploso il colpo mortale e dagli esami sul proiettile estratto, si potranno accertare eventuali deviazioni.





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2009 alle 16:55 sul giornale del 13 maggio 2009 - 983 letture

In questo articolo si parla di cronaca





logoEV