L\'Unione fa la forza, coordinamento per il bene comune

ascoli piceno 2' di lettura 18/10/2009 - La recente campagna elettorale, che ha portato al rinnovo di alcune amministrazioni Comunali e, alla scala territoriale, della “nuova” provincia di Ascoli Piceno, ha evidenziato un\'esibita e conclamata attenzione al modo di sentire dei cittadini: sondaggi e campagne d\'ascolto sono stati utilizzati da tutte le parti in competizione, dando luogo ad articolati programmi politici e amministrativi. Ad ogni livello.

Si potrebbe discutere se sia questo il modo migliore e più etico di fare politica o se non sarebbe meglio proporre soluzioni ai tanti e pesanti problemi sul tappeto, per così dire “anticipando” la stessa sensibilità del cittadino, fino addirittura a correre, almeno in qualche caso, il rischio di andare contro le aspettative più diffuse, se queste apparissero seriamente in grado di minacciare a lungo termine il benessere complessivo del sistema. Si pensi, in proposito, a temi come quelli concernenti le pedonalizzazioni o, ancora di più, l\'ambiente in genere.

A prescindere da una tale questione di fondo, si presenta oggi, in ogni caso, l\'opportunità di controllare le attuazioni programmatiche ed in genere di verificare la bontà ed incidenza dell\'azione amministrativa, se del caso provando a suggerire pubblicamente dei fattibili aggiustamenti.

Questo tipo di compito può essere portato avanti dai movimenti, dalle associazioni e dai soggetti che operano nella nostra società, nelle nostre città e nel nostro territorio, curandone opportunamente il coordinamento. Tutti insieme.

Sarebbe questa occasione da una parte di contribuire a mantenere i collegamenti tra opinione pubblica e istituzioni, dall\'altra di far crescere l\'educazione civica e la cultura sociale delle nostre popolazioni, migliorandone nel tempo qualità e livelli d\'informazione. Dunque la capacità di contare, in un quadro democratico aperto a tutti.

Questa dichiarazione d\'intenti, che nel prosieguo potrà essere articolata e circostanziata secondo la volontà generale, ma sempre nel rispetto della semplicità originaria, è aperto alla sottoscrizione di tutti i soggetti che intendano collaborare alla sua attuazione.

da Meetup Amici di Beppe Grillo di Ascoli Piceno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2009 alle 11:55 sul giornale del 19 ottobre 2009 - 1115 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, Meetup Amici di Beppe Grillo di Ascoli Piceno





logoEV