Secondo appuntamento con l’Asta della Pace

25/01/2010 - Giovedì 28 gennaio, alle ore 12, nella Sala del Consiglio Provinciale di Palazzo San Filippo, si terrà un altro appuntamento con l\'Asta della Pace, per l’aggiudicazione delle tre opere invendute dell\'edizione 2009 e di altri lavori donati per l’occasione da artisti locali, per un numero complessivo di quattordici tra quadri, disegni e litografie.

Protagonisti dell’iniziativa saranno quindi, soprattutto, gli artisti dei comprensori di Ascoli e San Benedetto, che in questi anni hanno generosamente donato opere di pregevole fattura per l’asta di solidarietà contribuendo attivamente alla realizzazione di numerosi progetti di solidarietà in paesi del Sud del mondo. Tra gli artisti del nostro territorio ricordiamo:Vittorio Amadio, Gaetano Carboni, Gabriele Coccia, Paolo Consorti, Terenzio Eusebi, Dante Fazzini, Gino Gentile, Giuliani Giuliani, Marisa Korzeniecki, Vincenzo Leopardo, Marcello Lucadei, Nazareno Luciani, Nazza Luzi, Arnaldo Marcolini, Marisa Marconi, Fabrizio Mariani, Luciana Nespeca, Augusto Piccioni, Annalisa Piergallini, Ivana Spinelli, Igino Stella, Sergio Urbanelli, Mario Vespasiani, la maggior parte dei quali partecipano fin dalla prima edizione. Per chi si fosse perso dunque l’Asta della Pace del dicembre scorso che ha permesso di raccogliere la consistente cifra di oltre 40.000 euro , c’è una ulteriore opportunità di poter acquistare importanti opere d’arte a condizioni vantaggiose facendo nel contempo un gesto significativo di solidarietà. Si può partecipare direttamente all’Asta intervenendo nella Sala del Consiglio o inviando le proprie offerte alla seguente e-mail: augusto.piccioni@provincia.ap.it.


Per informazioni o per visionare le opere che saranno battute all’asta è possibile rivolgersi al curatore dell’iniziativa Augusto Piccioni: tel. 277280 oppure cellulare 3492678008 - augusto.piccioni@provincia.ap.it I fondi raccolti verranno aggiunti a quelli già realizzati nell’edizione 2009 e destinati alle Associazioni del territorio: “ La casa della Speranza” di Comunanza che costruirà una nursey in Uganda e all’Associazione “Sorelle Missionarie dell’Infanzia” che li destinerà per la costruzione di ‘una casa famiglia’ nella provincia di Esmeraldas in Equador.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2010 alle 17:49 sul giornale del 26 gennaio 2010 - 1606 letture

In questo articolo si parla di ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno