Confcommercio: il consiglio direttico respinge il ricorso di Scipioni e Carassai

confcommercio 1' di lettura 21/05/2010 - Il Consiglio Direttivo della Confcommercio in occasione della seduta presieduta dal presidente Igino Cacciatori ed in cui è stato approvato il bilancio Consuntivo 2009, chiusosi con un significativo utile, ha esaminato il ricorso presentato dai signori Antonio Scipioni e Saturno Carassai, contro il provvedimento di “decadenza da socio” adottato, nei confronti degli stessi, dalla Giunta Provinciale in data 9 Aprile 2010.

Dopo un attento esame delle motivazioni addotte dai ricorrenti, il Consiglio Direttivo ha, all’unanimità, ritenuto le stesse del tutto ininfluenti respingendo l’istanza dei ricorrenti e confermando dunque per gli stessi il provvedimento della decadenza definitiva da soci della Confcommercio Picena. Trattando poi altri argomenti il presidente Cacciatori, anche nella sua veste di presidente Regionale Confcommercio, ha illustrato ai dirigenti piceni il documento politico predisposto di concerto con le altre province Marchigiane, che verrà consegnato ufficialmente al presidente della Regione Gian Mario Spacca, in occasione di uno specifico incontro in programma per la prossima settimana.

In tale documento – ha sottolineato Cacciatori – sono state evidenziate in particolare le criticità e le aspettative, delle imprese commerciali turistiche e dei servizi della provincia di Ascoli Piceno.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2010 alle 17:31 sul giornale del 22 maggio 2010 - 743 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, Confcommercio di Ascoli





logoEV