Simulava incidenti stradali, denunciato per truffa un 35enne barese

polizia 1' di lettura 23/07/2010 -

Simulava dolori insesistenti a seguito di finti incidenti per poi spillare denaro ad ignari automobilisti. Questa la tecnica adottata da E.N., barese di 35 anni ma residente a Massignano (Ascoli Piceno), denunciato dagli Agenti di Polizia di Ascoli e Grottammare.



L'uomo a bordo del proprio motorino affiancava le auto in transito e, con la mano, sferrava abilmente un colpo sulla carrozzeria del mezzo per simulare l'incidente. Grida e scenate fino a che l'ignaro automobilista, vittima della situazione, non si convinceva di aver investito realmente il giovane. A questo punto, il 35enne riusciva a farsi risarcire in contanti dalle vittime che pensavo così di poter evitare 'problemi' con le assicurazioni.

La somma del risarcimento variava in base alla disponibilità economica momentanea della vittima fino a quando il barese non si è abbattuto su un automobilista sprovvisto di contante. Risarcimento posticipato. Il giovane decide infatti di dare appuntamento all'automobilista per il giorno dopo ma l'incontro non segue la sua aspettativa.

La vittima, insospettita, decide di denunciare l'episodio alla Polizia che organizza una 'trappola' al presunto truffatore. Al momento del pagamento, gli Agenti si sono appostati nelle vicinanze per poi bloccarlo e perquisirlo. Vistosi scoperto, il 35enne ha ammesso la propria tecnica. Pertanto è stato denunciato per il reato di truffa ed è stato raggiunto da un foglio di via del Questore. Il motorino, sprovvisto di assicurazione, è stato posto a sequestro.


di Sudani Scarpini
redazione@vivereascoli.it




Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2010 alle 19:34 sul giornale del 24 luglio 2010 - 1172 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ascoli piceno, grottammare, sudani scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azw