Dalla Riviera all’Oasi di Spinetoli in bus a metano

3' di lettura 10/11/2010 -

Un bus a metano, a ridotto impatto inquinante, dell’azienda “Start plus” ha accompagnato stamani un gruppo di iscritti dell’Università della “Terza età e del Tempo Libero” di S. Benedetto per visitare il Centro Educazione Ambientale “Oasi la Valle” di Spinetoli.



Si è trattato del terzo appuntamento della “Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile” UNESCO promosso in diversi centri del territorio dall’Assessorato Provinciale all’Ambiente. Ad accogliere la comitiva nella vasta area naturale (che comprende ben 90 orti coltivati, case coloniche, laghetti naturali, animali da fattoria e selvatici in recinti, percorsi naturalistici e agresti oltre alla pista ciclo-pedonale) è stato l’assessore Andrea Maria Antonini insieme all’Assessore all’Ambiente del Comune della vallata, Luigi Silvestri e Rodolfo Giostra, tra i fondatori della struttura sorta circa quindici anni fa. All’incontro hanno preso parte anche gli alunni di alcune classi dell’ISC di Spinetoli che, dopo aver visitato l’Oasi, hanno seguito con grande interesse e curiosità l’intervento di Ambra Cameli (“Asteria”) incentrato sul tema de “Lo sviluppo sostenibile: energie rinnovabili e mobilità”.

Nel corso della spiegazione la dott. essa Cameli, dopo aver ricordato la differenza tra fonti non rinnovabili a forte carico inquinante sull’ambiente e le fonti rinnovabili come l’energia solare, idraulica, eolica, geo-termica, a biomasse e idrogeno, ha invitato ad assumere comportamenti più attenti all’ambiente, soprattutto nell’utilizzo dei mezzi di mobilità alternativa come la bicicletta, i servizi pubblici, i mezzi a metano o il cosiddetto car-pooling. La lezione, incentrata su tematiche di grande attualità e diffusione, ha raccolto particolare attenzione da parte degli iscritti dell’Università della Terza età che hanno recepito con interesse i diversi consigli pratici legati al risparmio energetico e all’uso consapevole dei trasporti. Al termine della mattinata è stata offerta a tutti i partecipanti una degustazione di pane e olio rigorosamente del Piceno.

“Quando si parla di rispetto dell’ambiente e di tutela degli equilibri naturalistici si deve necessariamente partire dall’uomo che, purtroppo, in molti casi, è vero il responsabile di tante problematiche che affliggono l’ecosistema – ha ricordato Antonini- per questo e’ dovere di tutti, in particolare di noi amministratori, sostenere condotte più rispettose per il pianeta e dei vari habitat. Ritengo – ha concluso l’Assessore provinciale – che l’Oasi La Valle rappresenti una straordinaria testimonianza di cultura del risparmio energetico, difesa della flora e della fauna e impulso all’uso di mezzi a mobilità sostenibile grazie al tracciato ciclopedonale che si snoda al suo interno”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore comunale di Spinetoli Silvestri che ha illustrato le caratteristica della struttura dotata di pannelli fotovoltaici e per l’acqua calda e un depuratore autonomo che permette di riutilizzare l’acqua consumata per innaffiare le piante e gli orti “si tratta di strumenti che aumentano e sostengono la difesa dell’ambiente, e che da qui ai prossimi anni, saranno presenti in molte abitazioni del nostro territorio”. L’assessore Antonini a conclusione della visita dell’Univesità della Terza Età e degli alunni dell’ISC ha ricordato il prossimo appuntamento della manifestazione che vedrà la partenza, sabato 12 novembre alle 9 dalla stazione di Spinetoli per raggiungere Ascoli, dove al Forte Malatesta si terrà un convegno incentrato sulla mobilità del Piceno e sul futuro della elettrificazione del tratto ferroviario interno.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2010 alle 17:06 sul giornale del 11 novembre 2010 - 867 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eeg





logoEV