Canzian: 'Solidarietà alla Cgil per l'esplosione dell'ordigno'

antonio canzian 1' di lettura 30/11/2010 -

L’assessore regionale Antonio Canzian ha espresso solidarietà al segretario provinciale Cgil di Ascoli Piceno, Giancarlo Collina, a seguito dell’attentato che ha colpito la sede di Castel di Lama.



“Desidero esprimere a te e a tutti i lavoratori della Cgil – ha scritto Canzian - la solidarietà per il vile attentato. Attaccare le sedi sindacali significa voler comprimere la democrazia, cercare di indebolire la forza e il protagonismo dei lavoratori, che sono, invece, elementi essenziali per uscire dalla crisi e per costruire una società più giusta e migliore. L’attentato, certo, non intimorirà né la Cgil , né i lavoratori e le lavoratrici: tuttavia non dobbiamo né possiamo sottovalutarlo. E’ un atto grave, su cui è necessario fare chiarezza al più presto; è un atto grave che deve ricevere la condanna netta di tutti.

Coloro che lo hanno posto in essere devono sentire l’isolamento e la riprovazione più totali; avvertire l’estraneità al civile, vivace e democratico tessuto di relazioni sociali che caratterizza il Piceno e che va preservato. Esprimerti dunque la solidarietà non è solo un atto giusto e dovuto alla Cgil, ma anche un modo concreto per preservare questo clima civile di confronto, contro l’intolleranza e l’arrogante e stupida violenza”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2010 alle 15:54 sul giornale del 01 dicembre 2010 - 651 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, Antonio Canzian

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eWZ