Castel di Lama: Fiori, la crisi economica ed occupazionale penalizza le imprese

giorgio fiori 2' di lettura 06/12/2010 -

Al Convegno sulla crisi economica ed occupazionale promosso dall’Anci Marche presso il Comune di Castel di Lama si è registrato, tra gli altri, l’intervento “appassionato” del direttore Confcommercio, Giorgio Fiori, il quale ha posto in evidenza come il dramma disoccupazione che continua ad incrementarsi nel Piceno ha un disastroso effetto a catena che si ripercuote anche su quell’indotto di cui fanno parte le imprese del commercio, del turismo e dei servizi.



“Sono queste imprese – ha stigmatizzato Fiori – che subiscono in silenzio e che quando sono costrette a chiudere non fanno assolutamente notizia né creano allarmismi sociali (come quando si registra la chiusura di una media industria) pur se ingenerano ugualmente disoccupati che a differenza dei lavoratori dipendenti, non possono beneficiare di alcun ammortizzatore sociale”. – “E’ calcolato statisticamente – ha precisato Fiori – che quando chiude una piccola impresa familiare si creano, mediamente, tre disoccupati e che dunque 10 piccole imprese chiuse possono essere equiparate comunque ad una media impresa artigiana”.

Tutto questo per rimarcare che il problema lavoro è il problema di tutti e che dunque i lavoratori autonomi del commercio ed i lavoratori dipendenti sono sulla stessa barca. Fiori ha quindi messo in evidenza le difficoltà che ancora trovano le imprese minori nell’accedere al credito, pur se i Consorzi Fidi svolgono un ruolo di supporto determinante, ed ha auspicato che almeno si concretizzino quelle “boccate d’ossigeno” da tempo attese quali la zona franca ed il credito d’imposta di cui continua a beneficiare ancora il solo Mezzogiorno.

Nel concludere il suo intervento Fiori ha sottolineato che la Confcommercio ha molto apprezzato che la Regione Marche abbia riunito istruzione, formazione e politiche del lavoro in un unico assessorato, retto dal dott. Lucchetti, poiché istruzione, formazione e politiche del lavoro , come ha recentemente ribadito anche il ministro Sacconi, sono le basi per la crescita del capitale umano da cui si deve ripartire per sconfiggere la crisi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2010 alle 17:19 sul giornale del 07 dicembre 2010 - 701 letture

In questo articolo si parla di economia, castel di lama, Confcommercio di Ascoli, giorgio fiori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fbg