Carnevale Storico del Piceno

carnevale 3' di lettura 04/02/2011 -

La Associazione il Carnevale di Ascoli, la Pro Loco di Offida e la Pro Loco di Castignano, realizzano il così detto “Carnevale Storico del Piceno”. La dizione “Storico” intende mettere in risalto le origini dei tre Carnevali, che si perdono nella notte dei tempi. Viene messo in mostra il programma congiunto delle varie iniziative di Ascoli Offida e Castignano, elencate secondo l’ ordine cronologico.



Nel 2011 si aggiungerà alle tre consolidate realtà, anche il Carnevale degli Zanni localizzato nell’ alta valle del Garrafo; esso risalente al 1530 è per questo il più antico delle Marche, dopo quello di Fano a sua volta il più antico di Italia. Oltre a presentare il programma congiunto, il Carnevale Storico del Piceno funge anche da contenitore vuoto riempito in ogni edizione con iniziative preparatorie agli eventi dei giorni topici. Per il 2011, saranno tre: “Carnevale in Commedia – Rassegna di Commedia dell’ Arte”, “I Menù di Carnevale”, “Raduno di Camperisti”.

Carnevale in Commedia - Rassegna di Commedia dell’ Arte, giungerà nel 2011 alla IV edizione; il Cartellone prevede decine di spettacoli, da tenersi nei teatri della provincia di Ascoli. Ad essa è collegato il “Masteclass”, inaugurato dal Direttore Artisitico della Rassegna Francesco Aceti; esso funge da scuola di specializzazione per gli attori desiderosi di avvicinarsi a questo genere teatrale, così vicino al Carnevale nostrano. Per il 2011 la Rassegna aderirà alla tradizionale Giornata mondiale di Commedia della Arte, che viene tenuta il 25 di febbraio di ogni anno in una diversa località del mondo. La prossima sarà in una italiana, Torino. La consuetudine vuole che siano previsti anche Forum ospitati in città dei cinque continenti (ce ne sarà uno, anche alle Isole Figi), tra le prescelte del 2011 figura Ascoli Piceno. Al fine di non sfigurare nell’ inevitabile confronto con gli altri Forum, la Associazione “il Carnevale di Ascoli” ha scritturato la massima espressione vivente a livello mondiale della Commedia della Arte. Trattasi dell’ attore Ferruccio Soleri, da mezzo secolo impegnato a vestire i panni del protagonista nella goldoniana (per la regia, di Giorgio Strehler) “Arlecchino servitore di due padroni”, spettacolo che ha collezionato oltre 2700 repliche in tutto il pianeta; nel 2006 ha vinto il Leone d’ Oro alla carriera, da tre anni è ambasciatore dell’ UNICEF, lo scorso febbraio ha avuto l’ onore di aprire il Carnevale di Venezia 2010 compito che dodici mesi prima era stato affidato al Nobel Dario Fo.

La Rassegna dopo aver registrato le presenze di Massimo Dapporto e Toni Servillo, ora avrà un altro testimonial di primissimo piano. Soleri il 25 febbraio, in videoconferenza si collegherà con Torino dalla Sala Docens di Ascoli; il giorno successivo si esibirà in uno spettacolo fuori abbonamenti al Teatro Ventidio Basso, dal titolo “Ritratti di Commedia della Arte”. Selezionati dai severi criteri di Slow Food, si coinvolgeranno i più qualificati ristoranti di Ascoli Offida e Castignano. In essi nelle tre domeniche (degli Amici, dei Parenti, di Carnevale), gli avventori locali e non potranno gustare il tradizionale “Menù di Carnevale” ad un prezzo convenzionato.

Per meglio venire incontro alle esigenze degli amanti del turismo libero, si realizzerà un Raduno di camperisti. Verranno ospitati in aree opportunamente attrezzate, ed accompagnati poi in Ascoli Offida e Castignano per partecipare alle manifestazioni carnevalesche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2011 alle 18:53 sul giornale del 05 febbraio 2011 - 1225 letture

In questo articolo si parla di attualità, carnevale, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g4G