Festival dell’Appennino: appuntamento con l’incanto di Castel di Luco e di Valledacqua

Franco Morone 1' di lettura 09/06/2011 -

Dopo il grande successo dei primi due appuntamenti, il Festival dell'Appennino si immergerà in una stupefacente ambientazione medievale. Domenica 12 giugno, con ritrovo alle 14.30 a Paggese di Acquasanta Terme, provincia di Ascoli Piceno, il connubio tra escursionismo, storia, arte e convivialità tocca una delle sue sintesi più felici.



Si partirà a piedi dalla piazza della chiesa di San Lorenzo di Paggese per percorrere un anello di circa quattro ore complessive (due e mezzo di cammino) che porterà il viandante a indossare le vesti di un pellegrino in cammino per Santiago de Compostella. Si visiterà il Castel di Luco, arroccato su una falesia dominante, si raggiungerà l'Abbazia benedettina di Valledacqua, ci si accamperà nelle radure per una merenda (dal modico prezzo, preparata dalla pro loco di Acquasanta Terme) e si chiuderà il cerchio con la visita guidata alla splendida chiesa di S. Lorenzo di Paggese. In ogni luogo ad attendere i partecipanti piccole sorprese sensoriali.

Al tramonto, ma questo varrà solo per quanti hanno prenotato la cena presso il numero del festival (366.6750186), i viandanti si trasformeranno in cortigiani nei saloni del Castel di Luco. In un'atmosfera raffinata e suggestiva si consumerà infatti la cena organizzata dalla stessa proprietà del castello (menu fisso a 35 euro). Alle 22,00 nel chiostro del castello la ricca giornata si concluderà con il concerto di uno dei più grandi interpreti della chitarra acustica italiana: Franco Morone (anche in questo caso la prenotazione è obbligatoria).

Per informazioni dettagliate si può visitare il sito www.festivaldellappennino.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2011 alle 17:08 sul giornale del 10 giugno 2011 - 955 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, Festival dell’Appennino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lRr





logoEV