Passeggiata al molo alla scoperta delle bellezze di travertino

passeggiata al molo 05/09/2011 -

“Quando la cultura diventa prezioso veicolo per alimentare il dialogo tra Istituzioni e associazioni, creando nel contempo nuove opportunità di confronto, approfondimento e crescita del territorio” è quanto ha dichiarato il Presidente Piero Celani al termine dell’ultimo appuntamento di Piceno di Travertino, tenutosi sabato scorso a San Benedetto del Tronto. Il Presidente, salutando i presenti e ringraziando tutti gli amministratori coinvolti nella rassegna, ha colto l’occasione per ricordare che la “Provincia sarà presente, anche quest’anno, con gli escavatori e i rappresentanti delle cinque cave picene, a “Marmomacc” la fiera internazionale di “pietre, design e tecnologie” che si terrà a Verona dal 21 al 24 settembre”.



Nell’incantevole cornice del molo sud, l’Assessore Andrea Maria Antonini promotore dell’iniziativa, alla presenza degli Assessori alla Cultura Margherita Sorge (San Benedetto del Tr.) e Carlo Damiani (Spinetoli), ha quindi ripercorso le tappe salienti della manifestazione promossa dalla Provincia in collaborazione con quattro Comuni del Piceno e la Pro Loco di Acquasanta.

“Dall’entroterra al capoluogo piceno, proseguendo per la vallata sino in Riviera – ha sottolineato l’Assessore provinciale alla Cultura e all’Identità Locale – si è dato vita così ad un’autentica ‘Salaria’ del travertino che ha celebrato un materiale simbolo della nostra provincia ricca di risorse, eccellenze paesaggistiche e saperi antichi. Si è trattato di un grande cartellone di eventi e momenti di confronto che, già dalla prossima edizione, vedrà in programma ulteriori novità e sorprese, sempre all’insegna della partecipazione tra Comuni, realtà locali e associazioni culturali” – ha proseguito Antonini.

L’Assessore Sorge, da parte sua, ringraziando la Provincia per la “bella iniziativa promossa sul territorio” ha evidenziato la portata internazionale della XV edizione del Simposio “Scultura Viva” curata dall’associazione artistica "l'altrArte” e dall’architetto Cocchiaro.

Ha fatto, quindi, seguito la visita guidata a cura di Ileana Piunti delle 120 opere scultoree (tra cui le ultime creazioni di Giuseppe Straccia) che decorano il tratto dell’area portuale nei pressi del monumento al gabbiano “Jonathan Livingston”. “Si tratta di un autentico “museo a cielo aperto”, unico nel suo genere, dove è possibile ammirare l’interazione viva e visiva tra arte, tecniche di lavorazione, pietra ed elementi naturali” – ha spiegato Carlo Bachetti ideatore della rassegna.

In rappresentanza del comune di Spinetoli (dove venerdì 2 settembre all’Oasi La Valle di Pagliare si è tenuta la premiazione dei vincitori del concorso fotografico “Le forme del Travertino”) ha preso parte l’Assessore Damiani che ha sottolineato l’alta valenza del progetto provinciale e lo spirito di collaborazione tra Amministrazioni.

Al termine della suggestiva passeggiata, infine, i prodotti enogastronomici de “Il crinale” e dell’Oleificio “Silvestri Rosina” hanno accompagnato il momento conclusivo di un progetto che ha riscosso tanto interesse e partecipazione di pubblico, confermando la bontà del connubio cultura -risorse del territorio.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2011 alle 19:22 sul giornale del 06 settembre 2011 - 899 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o3U