Innovazione delle Pmi

provincia di ascoli piceno logo 2' di lettura 12/10/2011 -

Incontro del Presidente Celani con imprenditori locali per illustrare un nuovo bando, prossimo alla pubblicazione.



“Incentivare l’innovazione e la competitività delle piccole/medie imprese del Piceno attraverso azioni di consulenza che migliorino l’efficienza tecnologica, i processi produttivi e l’organizzazione” è questo il messaggio lanciato dal Presidente della Provincia Piero Celani ad imprenditori e professionisti nel corso della tavola rotonda tenutasi la settimana scorsa, al Palazzo del Lavoro di Porto d’Ascoli per illustrare un nuovo progetto promosso dall’Ente.

Si tratta di un intervento importante, che rientra nell’ambito della programmazione del Fondo POR-FSE 2007-2013, diretto a favorire la produttività e la modernizzazione delle PMI attraverso una migliore organizzazione del lavoro grazie a consulenze di professionisti riguardo l’innovazione e qualificazione dei sistemi produttivi, e dei processi di ricerca industriale. Il progetto ha riscosso l’interesse da parte degli imprenditori tra cui: Tommaso Caroselli (Sassomeccanica), Giovanni Amadio (Edilware), Alessandro Ciotti ed Enrico Carosi (Elettro srl), Luigi Falco (Est surgelati/ProMarche/Costa Orientale), Achille Eusebi (Eusebi), Giovanni Fulgenzi (Fortek), Marco Vespasiani e Sandro Girolami (Meteda), Stefania Cimino (Roland), Alfredo Spinozzi (TMT costruzioni), Luigi Carboni (Teknonetsrc), Giorgio Scarozzi (Elettromeccanica), Massimo Morganti (Edil Morgan), Daniele Morganti (Laboratorio Bucciarelli), l’arch.

Luigi Anelli e l’ing. Roberto Bedini di TecnoMarche (l’azienda che offrirà il supporto tecnico per la realizzazione del progetto). In apertura dei lavori, la Dirigente del Servizio “Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro” dott.sa Matilde Menicozzi si è soffermata sulle linee guida del nuovo progetto (prossimo alla pubblicazione) che offrirà a piccole/medie imprese un incentivo di 15 mila euro (per sei mesi) per assumere consulenti (o società o organismi di ricerca) nel campo del marketing, comunicazione, imprenditorialità, ricambio generazionale, internazionalizzazione, organizzazione, produzione logistica e commerciale, design, amministrazione, finanza e controllo, sicurezza e ambiente.

“Grazie ai Fondi della Comunità Europea abbiamo a disposizione ben 1,3 milioni di euro: una somma notevole da spendere entro il 2012 e che certamente potremmo raddoppiare o triplicare nei prossimi mesi” – ha spiegato la dott.sa Menicozzi che poi ha ricordato come “ogni impresa, di fatto, potrà finanziare un solo progetto, mentre ogni professionista potrà effettuare un massimo di tre consulenze.

L’avviso, con tutte le informazioni utili, sarà presto pubblicato a cura dei nostri Uffici che saranno a disposizione per la presentazione delle domande che dovrà avvenire rigorosamente secondo il sistema informatico SIFORM” – ha concluso la Dirigente. “In un momento così difficile per la nostra realtà socio-economica, risulta fondamentale cambiare mentalità, puntando con convinzione sulla creatività – ha sottolineato il Presidente Celani – in questa direzione, la Provincia, attingendo preziose risorse dall’Asse 1 del Fondo Sociale Europeo, mira a promuovere l’innovazione e la sperimentazione tecnologica all’interno delle PMI, alimentando così un nuovo modo di fare sistema con tutti i soggetti del territorio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2011 alle 16:17 sul giornale del 13 ottobre 2011 - 1603 letture

In questo articolo si parla di lavoro, economia, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, innovazione pmi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qkk





logoEV