Montalto: esplode palazzina, tre morti

Vigili del fuoco 13/12/2011 -

L'esplosione di una bombola di gas ha provocato il crollo, martedì mattina alle 9, di una palazzina a Montalto Marche. E' salito a tre il bilancio dei morti.



E' deceduto in ospedale Arnaldo Bartolini, il primo a essere estratto dalle macerie. I vigili del fuoco hanno individuato il corpo della donna data per dispersa, Luigia Timo. Anche lei sarebbe morta. Ha perso la vita anche Maria Napoli. La donna abitava nella casa accanto all'edificio crollato, era seduta in poltrona quando l'onda d'urto ha fatto collassare la parete contigua ed è stata travolta dai calcinacci.

Sono stati estratti vivi dalle macerie i coniugi Arnaldo Bartolini e Dina Merlonghi, residenti nella palazzina dove si è verificato lo scoppio, al primo piano. Nell'appartamento accanto, quello dove probabilmente è avvenuta l'esplosione, abita la donna inizialmente data per dispersa.

Sul luogo sono all'opera i vigili del fuoco con diversi distaccamenti. Sono intervenuti anche i carabinieri di San Benedetto del Tronto ed il pm di Ascoli Cinzia Piccioni. La casa è servita sia da una rete di gas metano che da gpl, quest'ultimo in bombola. Non si sa ancora da quale impianto si è verificata la fuga. Molto probabilmente il gas ha saturato l'ambiente ed è stato un innesco qualsiasi, come l'accensione di un interruttore o di un fornello, a provocare in seguito lo scoppio.





Questo è un articolo pubblicato il 13-12-2011 alle 17:11 sul giornale del 14 dicembre 2011 - 827 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, vigili del fuoco, gas, Montalto Marche, scoppio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/sTy

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici