'Statuto delle imprese', enti pubblici e associazioni più vicine

Confcommercio logo 2' di lettura 14/01/2012 -

Era già pressoché in atto da parte della maggioranza delle pubbliche amministrazioni, l’opportuna ed in alcuni casi la necessità della preventiva consultazione delle Organizzazioni di Categoria, in occasione dell’emanazione di iniziative normative e regolamentari che in qualche modo riguardavano le imprese. Ma in alcune occasioni si erano verificate delle disfunzioni tanto che, non a caso, lo scorso 11 novembre è stata emanata una specifica legge (la n° 180), meglio conosciuta come “Statuto delle Imprese”, che sancisce a tutti gli effetti una tale procedura.



In pratica la nuova normativa impone a tutti gli Enti Pubblici, di valutare l’impatto delle iniziative legislative e regolamentari, prima della loro adozione, con applicazione di criteri di proporzionalità, qualora possa determinarsi un pregiudizio eccessivo per le imprese e soprattutto di ricorrere appunto alla consultazione delle Organizzazioni maggiormente rappresentative, prima dell’approvazione di qualsiasi provvedimento destinato ad avere conseguenze sulle imprese stesse. Riferendosi ad un tale “Statuto delle Imprese”, il presidente provinciale Confcommercio, Igino Cacciatori, ha scritto una circostanziata nota al presidente dell’Amministrazione Provinciale ed a tutti i Sindaci del Piceno, sottolineando che lo stesso Statuto rappresenta un ulteriore stimolo a proseguire un confronto costruttivo sulle tematiche che più interessano i settori del commercio e del turismo, con l’obiettivo di individuare congiuntamente le migliori soluzioni, nell’interesse dell’intera collettività, in ogni occasione utile, a cominciare dalla predisposizione degli stessi bilanci degli Enti locali”.

“E’ auspicabile sottolinea il direttore Giorgio Fiori - che al di là dei già buoni rapporti in essere con Comuni e Provincia, si instauri un vero e proprio sistematico meccanismo di preventivo coinvolgimento, per consentire anche alla Confcommercio di portare in ogni circostanza il proprio contributo di idee, nell’interesse più generale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2012 alle 17:26 sul giornale del 16 gennaio 2012 - 695 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confcommercio di Ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tV8





logoEV