Convegno di Confindustria sulla continuità d'impresa

confindustria marche 3' di lettura 16/01/2012 -

"Continuità d'impresa tra rischi e opportunità: proposte per le imprese e le istituzioni" è il tema del convegno, di valenza regionale, in programma ad Ascoli Piceno venerdì 20 gennaio 2012, con inizio alle ore 15.00, nel palazzo dei Capitani del Popolo, nel pieno centro storico.



Il tema affrontato è di grande attualità: è stato oggetto di un progetto promosso da Confindustria Marche, coordinato da Confindustria Ascoli Piceno in collaborazione con l’Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo". La qualificante iniziativa - finanziata da UBI - Banca Popolare di Ancona, Banca Marche, Federazione Regionale delle Banche di Credito Cooperativo e Cassa di Risparmio di Fermo – affronta un argomento che rappresenta per le imprese marchigiane, e non solo, un serio problema su cui intervenire in tempi rapidi.

Il pomeriggio di confronti, oltre a fornire indicazioni sul Progetto regionale, illustrerà l’esperienza del gruppo di lavoro e i risultati emersi della ricerca in un utile raffronto con l’esperienza europea del Progetto "Mentoring Business Transfer", che prevede di affiancare giovani imprenditori nella fase del loro inserimento in azienda.

Ovviamente non mancheranno gli ultimi aggiornamenti sulla disciplina giuridica e sulle politiche nazionali a sostegno della continuità dell’impresa, pure se momento saliente saranno le testimonianze recate da imprenditori – regionali e nazionali - che hanno già affrontato o stanno vivendo il passaggio generazionale. Toni Brunello, autorevole esperto europeo di continuità d’impresa, animerà questa parte dell’incontro.

Il presidente di Confindustria Marche Paolo Andreani, nell’annunciare l’iniziativa, pone l’accento sul fatto che "il pomeriggio di discussione intende fornire indicazioni utili non solo agli imprenditori interessati al trasferimento dell’impresa, ma anche alle istituzioni impegnate nel supportare la continuità aziendale e ai professionisti che accompagnano le imprese in questo delicato quanto fondamentale processo di transizione".

L’apertura dei lavori, con la Presentazione, è stata affidata al Presidente di Confindustria Ascoli Piceno Bruno Bucciarelli nella sua veste di responsabile del coordinamento dello stesso progetto. L'analisi del fenomeno ed i risultati della ricerca” saranno affidati alle considerazioni della Prof.ssa Francesca M. Cesaroni ed Annalisa Sentuti del Dipartimento di Economia, Società e Politica dell’Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"; un approfondimento metodologico sarà recato da Piergiorgio Crincoli di Confindustria Ascoli Piceno mentre Massimo Bianconi, Direttore Generale di Banca Marche affronterà “Il ruolo degli istituti di credito”.

Un video – intervista con due imprenditori Piceni, padre e figlio, darà il via al confronto in cui imprenditori senior e junior si raccontano, protagonisti saranno Paolo Andreani, Giovanni Clementoni, Giancarlo Gabrielli, Federico Vitali e Giulio Pedrollo.

La conclusione della giornata di studio – introdotta e coordinata da Ferruccio Squarcia di Confindustria Servizi Srl - sarà tutta incentrata su “Azioni e politiche a supporto della continuità d’impresa in ambito comunitario, nazionale Regionale”, con i contributi di Amaya Erro Garcés, Direttore Generale della Camera di Commercio di Navarra e professore alla Pubblica Università di Navarra, Giuseppe Capuano, Dirigente del Ministero Sviluppo Economico, Carlo La Rotonda, dell’Area Affari Legislativi di Confindustria mentre, della prospettiva regionale, si occuperà Marco Luchetti Assessore al Lavoro e Formazione della Regione Marche.

Ovviamente le conclusioni saranno del Presidente di Confindustria Marche Paolo Andreani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2012 alle 16:46 sul giornale del 17 gennaio 2012 - 923 letture

In questo articolo si parla di economia, ascoli piceno, paolo andreani, Confindustria Marche, Bruno Bucciarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tZi





logoEV