Giovani Democratici: 'Anche nel Piceno la cittadinanza onoraria ai figli di immigrati regolari'

Francesco Ameli 3' di lettura 27/01/2012 - Mentre Beppe Grillo definisce “senza senso” la raccolta di firme sullo ius soli, con “il solo obiettivo di distrarre gli italiani dai problemi reali”, negando quindi l’opportunità di una battaglia culturale e di civiltà con la motivazione che i problemi degli italiani sarebbero altri, senza pensare che i milioni di immigrati che da anni vivono in Italia hanno gli stessi problemi, le stesse gioie e lo stesso destino, noi Giovani Democratici della Provincia di Ascoli Piceno, sosteniamo fortemente la campagna di raccolta firme per il diritto alla cittadinanza “L’Italia Sono Anch’io” .

L’obiettivo è quello di poter presentare due proposte di legge per riformare la normativa sulla cittadinanza affinché i bambini nati in Italia da genitori stranieri regolari, o coloro che frequentano un corso nel nostro paese possano essere cittadini italiani; l’altra proposta propone il riconoscimento dei migranti regolari dopo 5 anni di permanenza in Italia, nonché il diritto di voto nelle consultazioni elettorali locali, come strumento più alto di partecipazione e responsabilità. Oramai nessuno più può tirarsi indietro dalla responsabilità di rendere il nostro paese ed il nostro territorio più solidale, inclusivo, giusto ed europeo facendo sentire veramente a casa tutte le persone straniere nate e cresciute in Italia anche perché i dati parlano chiaro: fra 30 anni il 25% dei cittadini italiani sarà di origini straniere.

E’ questa una battaglia culturale importante anche per il Piceno, che in molte realtà trova una forte presenza di cittadini stranieri ma che di fatto sono a tutti gli effetti “nuovi cittadini italiani e Piceni”. Purtroppo però l’integrazione degli immigrati nel nostro territorio non è giunta ad un livello esaustivo e soddisfacente, è per questo che chiediamo al presidente della provincia Piero Celani che anche nel nostro territorio, come nel Pesarese venga dato il riconoscimento della cittadinanza onoraria, simbolico ma importante, ai figli di stranieri nati nel Piceno nel 2012 affinché anche la nostra società sia più equa e solidale. Una proposta lodata anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e noi Giovani Democratici vogliamo farci portavoce proprio della Presidenza della Repubblica la quale augura che l’esempio pesarese possa essere seguito anche da altre realtà territoriali per far si che la cittadinanza onoraria sia la premessa all'effettivo riconoscimento della cittadinanza italiana a quanti nascono nel nostro Paese da genitori stabilmente residenti. Un appello il nostro che speriamo possa essere condiviso anche dai Comuni e del mondo dell’associazionismo laico e cattolico.

I cittadini che si ritrovano nei nostri valori e si sentono parte della nostra comunità devono essere cittadini italiani a tutti gli effetti. Il Capogruppo del Partito Democratico nella Provincia di Ascoli Piceno Emidio Mandozzi, depositerà a riguardo un Ordine del Giorno per sostenere e riconoscere con un simbolo importante come quello della cittadinanza onoraria, i bambini italiani nati da immigrati, per non far cadere nel vuoto l’appello lanciato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Con questo Ordine del Giorno, il Gruppo Consiliare del PD intende chiedere al Consiglio Provinciale di aderire e condividere anche la Campagna Nazionale “L’italia Sono anch’io” e di dare apposito mandato, al Presidente della Provincia Celani per diffondere l’ordine del giorno, anche attraverso gli strumenti informatici a disposizione, per farlo pervenire ai cittadini, alle Organizzazioni sindacali e datoriali, alle Associazioni culturali, di volontariato presenti nel territorio al fine di incrementare le già numerose firme raccolte per portare alla presentazione in Parlamento le due proposte di legge di iniziativa popolare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2012 alle 13:57 sul giornale del 28 gennaio 2012 - 1967 letture

In questo articolo si parla di politica, giovani democratici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/usm





logoEV