Sequestrano un connazionale e gli fratturano 4 costole, madre e figlio in manette

Arresto 1' di lettura 23/06/2012 - Madre e figlio rumeni, rispettivamente M.G. di 58 anni e P.S. di 38, sono stati arrestati dalla squadra mobile di Ascoli Piceno con l'accusa di sequestro di persona e lesioni personali aggravate.

I due, secondo le indagini, avrebbero sequestrato per 5 giorni un uomo, legandolo e picchiandolo procurandogli la frattura di quattro costole e la rottura del naso per farsi consegnare 3 mila euro di debiti vari risultati poi pretestuosi e inesistenti.

Fermati per un controllo dalla volante, allertati dalla vittima che aveva fornito dettagli utili per rintracciare i due rumeni e il casolare abbandonato in cui era stato rinchiuso, madre e figlio sono stati arrestati e il casolare sequestrato. Per gli stessi reati sono stati denunciati altri quattro connazionali: tre donne e un uomo.






Questo è un articolo pubblicato il 23-06-2012 alle 20:00 sul giornale del 25 giugno 2012 - 884 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/AL0





logoEV