Festival dell'appennino: clima di festa e divertimento a Forcella e Castel di Croce

2' di lettura 10/07/2012 - Un’autentica esplosione di gioia, musica, voci, colori e tanto divertimento è quanto si è vissuto sabato 7 luglio a Forcella in occasione della seconda edizione del F.F.F promossa all’interno del Festival dell’Appenino.

“E’ nato un Festival nel Festival - ha dichiarato entusiasta l’Assessore Andrea Maria Antonini – di fatto dopo la felice esperienza dell’anno passato si è riproposto con successo un appuntamento che è destinato a diventare un evento fisso nell’ambito della nostra rassegna”.

Ad aprire il ricco programma di giornata è stata la conferenza sul saltarello marchigiano a cura del maestro Roberto Lucanero. A seguire si è tenuto il concerto della band capitanata sempre dal maestro Lucanero e da Marco Meo che hanno fatto ballare tutti presenti sui ritmi sfrenati della tipica danza del Piceno. Allegria e poesia sono state protagoniste assolute poi della sfida in rime tra il giullar cortese, alias Gianluca Foresi e il rapper ascolano Kenzi Kenzei. A chiudere infine in bellezza la serata è stata l’esibizione del gruppo di musica popolare “Randerchitte”.

All’iniziativa non è voluto mancare il Presidente della Provincia Piero Celani che, dopo essersi complimentato con gli organizzatori, ha voluto sottolineare come “il Festival dell’Appennino ha colto nel segno valorizzando al meglio l’entroterra piceno coinvolgendo tante realtà locali, dalle Pro loco alle associazioni, senza dimenticare le amministrazioni comunali interessate”.

Il Presidente ha poi evidenziato come la caratteristica distintiva della rassegna “risiede senza dubbio nello spirito di ospitalità e accoglienza che caratterizzano da sempre il nostro territorio ed i suoi abitanti”. A portare il suo saluto anche il sindaco di Roccafluvione Marcello Formica.

Una vera e propria festa della famiglia è quanto si è celebrato domenica 8 luglio nella meravigliosa cornice paesaggistica di Castel di Croce (Rotella) che per l’occasione si è popolata di tantissimi bambini che hanno preso parte con entusiasmo e curiosità al laboratorio di costruzione di aquiloni. Evento a cura dell’Associazione Twister Team di San Benedetto.

Oltre 50 aquiloni variopinti si sono poi alzati liberi in volo nel cielo soleggiato della pittoresca frazione. A rendere ancora più indimenticabile la giornata per i più piccoli è stato lo spettacolo di burattini a cura di Nikolai Zykov Theatre che per l’occasione è giunto direttamente dalla Russia. L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione con il Festival Teatri del Mondo di Porto Sant’Elpidio.

A seguire ogni fase della giornata e vivere ogni momento in compagnia dei tanti presenti sono stati l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini e il direttore artistico del Festival Carlo Alberto Lanciotti che hanno sottolineato all’unisono come “la giornata è stata l’occasione per far vivere tanti momenti di gioia e partecipazione a tantissimi bambini che con serenità e divertimento hanno reso quest’esperienza indimenticabile. Un appuntamento che sicuramente ripeteremo anche nelle prossime edizioni del Festival.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2012 alle 18:52 sul giornale del 11 luglio 2012 - 583 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, Piero Celani, festival dell'appennino, forcella, castel di croce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BrN