Ultimo appuntamento con il Festival dell’Appennino: a Quinzano si cena col boia

2' di lettura 10/07/2012 - Si colora di mistero e di contenuta 'paura' l’ultimo imperdibile appuntamento del Festival dell’Appennino che vedrà nella incantevole frazione di Quinzano (Force) andare in scena l’ultimo divertente atto della rassegna promossa dalla Provincia che ha inanellato, in quasi tre mesi, tanti successi ed enorme seguito di pubblico e di critica.

"Si tratta di un evento che concluderà alla 'grande' lo straordinario cartellone di appuntamenti che ha fatto conoscere al meglio il nostro territorio dando risalto alle sue eccellenze paesaggistiche, storiche e culturali e facendole fruire in modo attivo e coinvolgente" afferma il Presidente Piero Celani presentando l'iniziativa.

“Si tramanda che fin dal Medioevo fosse Quinzano ad arruolare i famigerati boia che venivano inviati ad Ascoli per espletare una pratica così inquietante e temuta da tutti – spiega l’Assessore Antonini – si tratta senza dubbio di una leggenda più che di una reale notizia storica. Sull’onda di una simile diceria popolare, tra il vero e il verosimile, abbiamo voluto rendere omaggio e dedicare a una delle frazioni più belle e accoglienti del nostro entroterra un evento così singolare e caratteristico”.

Si parte dunque alle ore 18 con l’intervento dell’insigne antropologo prof. Mario Polia che con la sua solita maestria e competenza illustrerà il concetto di Apocalisse e dei suoi mille risvolti secondo le diverse filosofie e religioni del mondo antico. Sarà la volta poi della sezione dal titolo “Esplorando Quinzano” (a cura di Carlo Bachetti) che consentirà ai presenti di visitare l’antico borgo animato, per l’occasione, da artisti di strada, artigiani, attori (M. Cardona e A. Martello), fachiri e fantomatiche megere.

In esposizione anche la mostra "Tremenda Sorte" dell'artista asiatica Nima Tayeban. A seguire, alle ore 20, sarà possibile prendere parte all’evento clou "A cena col boia" alla presenza di misteriose figure e sinistri personaggi che allieteranno il momento commensale rigorosamente a base di piatti tipici del luogo.

A rendere ancora più coinvolgente e unica la notte, con sfondo i Sibillini, sarà l’intrattenimento musicale del gruppo dei "Renainssance Faire" che condurrà gli ospiti in una dimensione magica e senza eguali. Alla fine, i saluti dei rappresentanti della Provincia che chiuderanno idealmente l’edizione 2012 del Festival.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2012 alle 18:55 sul giornale del 11 luglio 2012 - 649 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, festival dell'appennino, quinzano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BrQ





logoEV