Carassai: inaugurato l'Archivio Storico

2' di lettura 16/09/2012 - Grande festa e partecipazione della comunità di Carassai per l'inaugurazione venerdì dell'archivio storico comunale ospitato in due ampi e bei locali all'ultimo piano del palazzo municipale e riordinato grazie al progetto "Memorie di Carta" promosso dalla Provincia in sinergia con la Soprintendenza archivistica per le Marche, la Regione, la Fondazione Carisap e i Comuni del Piceno.

Al taglio del nastro sono intervenuti il Presidente della Provincia Piero Celani, l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini, il sindaco Tiziana Pallottini e la dott.ssa Luisa Montevecchi, al suo primo impegno pubblico come nuovo soprintendente ai beni archivistici delle Marche a sottolineare l'importanza di una progettualità unica nel suo genere a livello nazionale e regionale.

Presenti anche l’Assessore alla Cultura della Provincia di Fermo Gugliemo Massucci e la dott.ssa Laura Capozucca del Servizio regionale alla Cultura che ha lodato l'iniziativa della Provincia sostenuta dalla Regione e proposta come esempio da seguire alle altre Province marchigiane. In una sala consiliare gremita di tanti cittadini, tra cui i volontari del locale Archeoclub che con entusiasmo collaborano alle attività culturali del Comune di Carassai, Il Presidente Celani e l'Assessore Antonini hanno illustrato il progetto "Memorie di Carta" che coinvolge tutti i 33 comuni con l'obiettivo " di conservare e rendere fruibile il notevole patrimonio documentale del territorio ricco di testimonianze storiografiche ed offrire un’opportunità in più di lavoro a giovani professionisti impegnati nell'azione di recupero".

Antonini ha poi ricordato che “dopo Carassai, entro fine anno, verranno inaugurati gli archivi storici di Comunanza, Grottammare e Ripatransone completando così la serie dei primi 8 comuni interessati dal progetto". La dott.ssa Montevecchi ha evidenziato la grande valenza "dell'esperienza pilota promossa dalla Provincia di Ascoli Piceno volta a tutelare beni culturali troppo spesso dimenticati, ma altrettanto importanti anche dal punto di vista turistico oltre che di studio e ricerca".

Grande soddisfazione del Sindaco Pallottini che ha ringraziato la Provincia per l'intervento sottolineando "la funzionalità degli spazi messi a disposizione anche con una postazione informatica". Il dott. Andrea Martinelli, coordinatore del progetto ha presentato i preziosi documenti che compongo l'archivio storico di Carassai tra cui un registro del 1722, antiche mappe stradali ed interessanti raccolte documentali del periodo napoleonico e dell'800. Appassionato infine l'intervento di don Emilio Tassi dell’archivio arcivescovile di Fermo che ha ricordato come carte e manoscritti "siano parole vive capaci di raccontare la vita di una comunità nei secoli trasmettendone ideali e valori".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2012 alle 17:50 sul giornale del 17 settembre 2012 - 956 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, carassai, Archivio Storico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DTz





logoEV