Una nuova sede al servizio del volontariato

volontariato 2' di lettura 10/10/2012 - Una nuova e funzionale sede al servizio del volontariato. Sarà ufficialmente inaugurata questo pomeriggio, alle ore 18.00, la nuova sede dello sportello provinciale del Csv di Ascoli Piceno con un momento di festa che vedrà la partecipazione di numerose realtà del volontariato locale, autorità civili e religiose. I nuovi uffici si trovano in Corso di Sotto 16 ad Ascoli Piceno, con spazi a disposizione delle associazioni come una sala riunioni, saletta computer e sala consulenze.

“Il volontariato in questa Regione, come nella Provincia di Ascoli Piceno, è cresciuto e con esso le sue associazioni - spiega Enrico Marcolini, Presidente regionale Avm-Csv -. Ed è per questo che una struttura dedicata a loro è molto importante e preziosa per tutto il territorio perché il lavoro svolto dal mondo del volontariato è diventato per la nostra società sempre più prezioso. Incontrare i volontari in uno spazio veramente adeguato ed offrire servizi compatibili con le rinnovate esigenze di queste realtà è per noi motivo di orgoglio ed è per questo che ringraziamo la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno per l’ospitalità”.

La nuova sede, in attesa del termine dei lavori all’ex Cinema Olimpia, si trova all'interno di 'Abitiamo Insieme Ascoli', progetto residenziale realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, che conferma l’impegno concreto messo in campo dall’ente nel sostenere la necessità delle persone attraverso l’alleanza con il terzo settore.

“Una Fondazione che agisse da sola” - dichiara Vincenzo Marini Marini, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno - “rischierebbe di smarrire il suo ruolo e la sua funzione di formazione e tenuta del tessuto sociale. Abbiamo la necessità di lavorare insieme agli altri soggetti del terzo settore per far sì che la comunità riceva utilità sociale”. Fra i progetti più significativi a breve termine, non a caso, c’è il recupero dell’ex Cinema Olimpia, nel centro storico di Ascoli Piceno, dove la Fondazione darà vita ad una “bottega del terzo settore”, in cui tutti i soggetti del non profit possano avere un luogo di incontro con la comunità e di confronto interno. “Auspichiamo che si trasferisca nella bottega del terzo settore anche lo sportello del CSV” - conclude Marini Marini – “per consolidare un comune ambito di azione e rendere il terzo settore sempre più capace di creare capitale sociale e di rispondere all’emergenza sociale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2012 alle 00:34 sul giornale del 10 ottobre 2012 - 685 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, Csv Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/EKM





logoEV