Atletica: l'ascolano Eduardo Albertazzi disco d'oro a Lucca

eduardo albertazzi 2' di lettura 24/02/2013 - E due. L' ascolano Eduardo Albertazzi è il nuovo campione italiano assoluto invernale di lancio del disco.

Del resto, l'ancora 21enne marchigiano (compirà 22 anni il prossimo 14 settembre) non era andato ai Campionati Italiani Invernali di lanci a Lucca puntando solo al titolo under 23 che domenica ha fatto facilmente suo insieme a quello senior. Nel 2012, infatti, il "gigante" (2,01 di altezza x 118kg) oggi in forza alle Fiamme Gialle, ma cresciuto nell'ASA Ascoli Piceno sotto la guida dell'ex primatista azzurro del disco Armando De Vincentiis, aveva già vinto gli Assoluti di Bressanone.

A mettere il sigillo alla passata stagione anche il primato personale portato a 62,80. Il 61,55 di oggi, invece, è la sua quarta miglior misura di sempre, un risultato che acquista ancora più valore alla luce delle difficili condizioni ambientali con le quali è stata realizzata. A Lucca, infatti, oggi c'erano un freddo pungente, pioggia gelata e una grandinata che ha anche costretto a sospendere la gara. "Sto bene, sono sceso in pedana tranquillo e ho trovato subito una buona misura in sicurezza - afferma con posatezza il giovane finanziere - dopo un nullo sotto la grandine, ho preferito passare fino all'ultimo lancio (poi annullato, ndr). Adesso conto di migliorare ancora prima del termine della stagione invernale".

Per lui, come per altri leader azzurri dei lanci lunghi, l'imminente focus è infatti sulla Coppa Europa di specialità in programma a Castellon (Spagna) il 16 e il 17 marzo, senza dimenticare il Triangolare Internazionale under 20 e under 23 con Francia e Germania che sabato 2 marzo si disputerà al campo "Italo Conti" di Ancona. Dietro Albertazzi, argento al finanziere umbro proveniente dall'Atletica Avis Macerata, Giovanni Faloci (58,54) che qui si presentava da campione invernale uscente, mentre il bronzo è andato a Federico Apolloni (Aeronautica) con 56,26. Quinto assoluto l'altro ascolano Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) con un miglior lancio di 53,82. A livello giovanile, infine, settimo posto per Gian Marco Cacciamani (Atl. Civitanova) che ha scagliato l'attrezzo da 1,750kg a 40,74.

Risultati completi lanci: http://www.fidal.it/risultati/2013/COD3912/Index.htm






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2013 alle 21:26 sul giornale del 25 febbraio 2013 - 1180 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, eduardo albertazzi, lancio del disco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JUt





logoEV