Orientamento scolastico: la Provincia protagonista con 'Pro.Me'

pro me 2' di lettura 15/03/2013 - “Un impegno deciso e fattivo della Provincia nel campo delle politiche attive del lavoro e dell’orientamento in ascolto costante alle esigenze del territorio e soprattutto dei giovani” con queste parole il presidente Piero Celani ha sintetizzato il progetto “Pro.Me” che ha coinvolto la quasi totalità delle scuole medie del Piceno.

I risultati dell’iniziativa sono stati illustrati venerdì 15 marzo nella sala convegni dell’Hotel Marche presenti l’assessore al Lavoro e Formazione professionale Aleandro Petrucci, la dirigente del Servizio competente dott.sa Matilde Menicozzi, i funzionari e lo staff di psicologi che hanno portato avanti con impegno e dedizione il progetto che, nel 2012, ha visto interessati 19 Istituti comprensivi (ISC), 1500 alunni e oltre 2500 genitori dei ragazzi, che hanno partecipato alle varie fasi progettuali.

Il Presidente, ringraziando gli operatori per lo straordinario lavoro svolto con “Pro.Me”, ha ricordato come “con questa attività la Provincia sia entrata direttamente in contatto con il mondo della scuola, fornendo un prezioso servizio innovativo che è stato preso ad esempio anche a livello regionale per la capacità di saper orientare i giovani nelle delicate scelte in tema di futuro, aiutando le famiglie a valutare con consapevolezza opportunità formative e percorsi professionali”.

Il presidente Celani ha anche ricordato i tanti interventi nel campo delle politiche attive del lavoro e della formazione “la Provincia di Ascoli Piceno è tra le amministrazioni più dinamiche in tale ambito attraverso mezzi e strumenti volti a contrastare le difficoltà della attuale crisi economica. Dati alla mano, soltanto nel 2012, sono stati organizzati ben 87 corsi di formazione, di cui 4 gestiti dalle nostre scuole, per un totale di oltre 1200 cassaintegrati in deroga che hanno frequentato con profitto le nostre iniziative formative – ha ricordato il presidente – un lavoro eccellente che, grazie al mix di competenza ed esperienza tra funzionari e collaboratori, sta proseguendo con efficacia anche nel 2013 con l’avvio per fine aprile di ulteriori 500 lavoratori coinvolti in politiche di riqualificazione professionale”.

Anche l’Assessore Petrucci ha voluto sottolineare “l’ottimo lavoro di squadra tra funzionari dell’Ente e psicologi a conferma della bontà delle nostre iniziative finalizzate a orientare meglio gli studenti delle medie a ridosso di una delicata quanto fondamentale scelta professionale o di studio”. Stefano Girolami, responsabile di “Pro.Me”, ha quindi illustrato dati e cifre del progetto "nel 2012 abbiamo assistito ad un forte incremento delle propensioni verso il settore turistico-alberghiero, la meccanica e il linguistico con, ovviamente alcune differenziazioni a seconda delle zone, con la costa orientata alle professioni turistiche e Ascoli e il suo comprensorio più verso le lingue straniere e le competenze in materie tecniche".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2013 alle 18:05 sul giornale del 16 marzo 2013 - 669 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KFf





logoEV