A Monticelli la dodicesima edizione del Mercatino di solidarietà 'Ragazzi del terzo millennio'

3' di lettura 12/04/2013 - A Monticelli domenica 14 aprile i ragazzi protagonisti di solidarietà. Collegamento telefonico con il monastero di clausura di Offida.

Tutto è ormai pronto a Monticelli per la dodicesima edizione del Mercatino di solidarietà “Ragazzi del terzo millennio” che si svolgerà Domenica 14 aprile, nel piazzale antistante la parrocchia dei Ss. Simone e Giuda. Anche quest’anno la splendida iniziativa di solidarietà organizzata dalle parrocchie di Ss. Simone e Giuda e S. Giovanni Evangelista, in collaborazione col Centro Missionario Diocesano vedrà il coinvolgimento di centinaia di bambini e ragazzi che saranno i veri protagonisti del Mercatino, ma insieme con loro sono coinvolti gli educatori, gli insegnanti, i genitori: infatti è ormai da mesi che i bambini delle classi di catechismo con i loro catechisti, i bambini ed i ragazzi dei gruppi parrocchiali, i giovani del Corso di Cresima stanno lavorando con entusiasmo producendo manufatti e raccogliendo oggetti da mettere in vendita. Sarà anche possibile assaggiare dolci, frittelle, crepes, gelati e fermarsi anche a pranzo con una modica spesa.

Lo scopo, come sempre, è duplice. Da un lato c’è la volontà da parte dei ragazzi di trascorrere insieme una giornata di allegria e di divertimento, all’insegna dell’aggregazione, dello stare insieme e della spensieratezza. Dall’altro, invece, c’è anche il desiderio di fare beneficenza. Infatti, i fondi che verranno raccolti attraverso l’edizione 2013, verranno devoluti ad una realtà molto radicata nel nostro territorio Piceno. Si tratta delle monache benedettine di Offida che stanno cercando di costruire un monastero (con annessa foresteria) nella cittadina di Rabati, in Georgia dove nell’ottobre scorso è stata consacrata la chiesa intitolata alla Madonna del Rosario ed è stato inaugurato anche lo spazio dove sorgerà il monastero di San Benedetto. La curiosità è dovuta al fatto che si tratterà fondamentalmente del primo monastero cattolico che sia stato mai costruito in Georgia e sono già state inviate per avviarlo proprio quattro suore benedettine provenienti dal monastero di Offida. Per la costruzione del monastero di Rabati, i lavori impegneranno direttamente ed in prima persona tutti gli abitanti della cittadina.

“È una delle cose che sta coinvolgendo di più la gente – ha spiegato l’amministratore apostolico del Caucaso, monsignor Giuseppe Pasotto - perchè in ogni comunità la prima domenica del mese si prega durante la Messa per questa intenzione e si raccolgono le offerte (pur miìnime vista la povertà della popolazione) per questa costruzione. La gente attende da molto tempo questo momento: sia perché Rabati è un luogo significativo per i cattolici, sia perché da dieci anni almeno si cercava qualche monastero che potesse mandare qualcuno per iniziare la vita monastica in Georgia”.

Proprio per conoscere meglio la realtà per la quale ci si sta adoperando, al termine della S.Messa delle 10 si realizzerà un collegamento telefonico con il Monastero di Offida dal quale le monache manderanno un messaggio a tutti i bambini, i ragazzi e ai loro genitori ed educatori riuniti a Monticelli.

Tra tutti gli acquirenti, inoltre, nel pomeriggio alle 17 circa, saranno estratti dei premi mentre, in collaborazione col Circolo di Cultura Cinematografica “Don Mauro-Nel corso del tempo”, alle 15.30 per la gioia di grandi e piccini sarà proiettato il film di animazione “Le 5 leggende” (2012, 97') di Peter Ramsey (da pellicola 35mm).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2013 alle 14:00 sul giornale del 13 aprile 2013 - 904 letture

In questo articolo si parla di attualità, solidarietà, ascoli piceno, offida, monticelli, Georgia, mercatino di solidarietà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LIC





logoEV