Rapina al Mazzoni, proseguono le indagini

polizia 1' di lettura 15/04/2013 - Gli uomini della Squadra Mobile di Ascoli Piceno stanno seguendo una pista che porterebbe all’ identificazione degli uomini che, nel primo pomeriggio di sabato 13 aprile, hanno svaligiato il furgone portavalori che trasportava gli incassi dei ticket dell’ospedale Mazzoni, ed aggredito un vigilante.

Attualmente si stanno analizzando le immagini delle telecamere poste alle due entrate, mentre l’esame del DNA sulle fascette con le quali i malviventi hanno immobilizzato il metronotte non ha dato alcun esito.

Massimiliano Fazzini, il vigilante aggredito, data la rapidità e la scarsità di luce al momento della rapina, non è riuscito a fornire particolari significativi sui suoi aggressori e sulla vettura che guidavano. Pare solo che gli uomini avessero un accento dell’est e fossero dei disperati. Inoltre, mentre accadeva il fatto, il custode all’ingresso dell’ospedale era in bagno, pertanto né lui né altri testimoni sono riusciti a dare una mano alle indagini.

Con l’analisi del video le Forze dell’ordine sperano, dunque, di dare un volto ai tre rapinatori.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2013 alle 15:03 sul giornale del 16 aprile 2013 - 760 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapina, ascoli piceno, ospedale di ascoli, gabriele ferretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LN5





logoEV