Venarotta: grande successo per la Festa del Ricamo

2' di lettura 15/05/2013 - Per due giorni Venarotta capitale nazionale del ricamo: centinaia i visitatori e molti i pezzi unici in mostra. Successo notevole per la sfilata di moda con capi antichi e moderni ricamati a mano. Progetti per corsi di formazione legati agli abiti antichi.

Appena alla terza edizione inanella ancora un gran successo di partecipazione e di apprezzamento da parte del pubblico la Festa del Ricamo di Venarotta. Moltissime le persone, provenienti anche da altre regioni specialmente da Toscana, Umbria e Abruzzo oltre che dalle Marche, che sono approdati per due giorni nella cittadina dell’ascolano richiamati dalla bellezza e raffinatezza della manifestazione. Molti stand, esposizioni nei locali di palazzi storici, con realizzazioni di ogni genere che hanno visto come protagonista il ricamo artigianale di alto valore e di varie tipologie, dal macramè al tombolo. Applicazioni su abiti da cerimonia e da sposa, gioielli realizzati col tombolo e raffinatezze particolari per biancheria intima e di altro genere, il ricamo negli abiti d’epoca e costumi storici, fino alle preziosità estreme, ovvero quelle forme di ricamo utilizzate come base di perle preziose per gioielli di alto valore e per bigiotteria.

A confronto le realizzazioni delle scuole di ricamo di Appignano, di Offida e di Venarotta, considerate tra le più blasonate d’Italia. Poi la mostra dei telai di Parolo per la lavorazione di seta, velluto, lana e altro. Moltissimi spettatori per la sfilata di moda, con la regia impeccabile di Monia Albertini in veste anche di indossatrice e l’organizzazione perfetta di Marianna Perotti, che ha visto in passerella ragazze del territorio belle e bravissime con abiti di alta classe impreziositi di varie tipologie di ricami, dagli storici della Quintana di Ascoli di Catia Mancini e Anna Mariani, a quelli di stile veneziano e vittoriano, all’intimo, alla cerimonia e da notte del laboratorio “L’arte di realizzare i sogni” di Caterina e Lucia, all’alta moda della “Graziano Ricami”, ai bikini della scuola Ottavi, da sposa di Sara D’Isidoro, accessori particolari come i gioielli in pelle di Roberta Stortoni. Ospite e co-presentatrice il soprano Patrizia Perozzi.

Per il futuro, oltre alla continuazione ed al potenziamento della manifestazione c’è in programma l’organizzazione di corsi di formazione per ricamo applicato agli abiti in generale e per quelli antichi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2013 alle 14:03 sul giornale del 16 maggio 2013 - 825 letture

In questo articolo si parla di attualità, moda, appignano, offida, Venarotta, Comune di Venarotta, festa del ricamo, graziano ricami, roberta stortoni, sara d'isidoro, monia albertini, marianna perotti, catia mancini, anna mariani, patrizia perozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/MY6





logoEV