Ai domiciliari il cinquantenne ascolano accusato di violenza sessuale su una minorenne

1' di lettura 25/05/2013 - Era stato arrestato lo scorso 12 aprile, un uomo di 50 anni di Ascoli Piceno, con l'accusa di aver abusato sessualmente di una ragazzina 14enne, figlia di un suo amico. Dopo circa un mese trascorso all'interno del carcere di Marino del Tronto, l'uomo si trova ora agli arresti domiciliari.

La richiesta dei domiciliari era stata avanzata dall'avvocato dell'uomo, Umberto Gramenzi, già un mese fa dopo l'interrogatorio, ma non aveva trovato accoglimento. Ora il cinquantenne potrà fare ritorno nella sua dimora, in attesa che venga fatta chiarezza sulla vicenda.

La ragazzina, che soffre di problemi di carattere psicologico, aveva raccontato alla propria assistente sociale delle attenzioni dell'uomo nei suoi confronti. In seguito alla denuncia fatta proprio dall'assistente sociale, l'ascolano, interrogato, ha sempre negato qualsiasi tipo di rapporto sessuale con la ragazzina, pur ammettendo alcuni scambi di sms.


di Marco Pettinelli
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2013 alle 17:28 sul giornale del 27 maggio 2013 - 648 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere ascoli, abusi sessuali, arresti domiciliari, carcere di marino del tronto, violenza sessuale su minorenne, marco pettinelli, umberto gramenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NqN





logoEV