Vivere Senzaetà: il vino fa buon sangue ma non sono tutti benefici

vino rosso 06/09/2013 - Il troppo stroppia anche quando si tratta di antiossidanti. Una nuova ricerca danese ha dimostrato che un composto antiossidante che si trova nell'uva rossa - e quindi anche nel vino - blocca molti dei benefici cardiovascolari dell'attività fisica tra gli uomini over sessantacinque.

Si tratta del resveratrolo che recentemente è stato indicato come un possibile toccasana antiinvecchiamento ampiamente disponibile come integratore alimentare e tra i principali fattori benefici del vino rosso.

Lo studio dell'Università di Copenaghen pubblicato sul 'Journal of Physiology' ha dimostrato al contrario che una dieta molto ricca di antiossidanti come il resveratrolo può effettivamente contrastare molti degli impatti positivi sulla salute degli esercizi fisici, tra cui la riduzione della pressione sanguigna e del colesterolo.

Le dosi considerate di resveratrolo sono maggiori di quelle assunte attraverso gli alimenti naturali e riguardano principalmente quelle contenute negli integratori.

Nell'ultima uscita: "L'oliva ascolana del Piceno, un viaggio alla scoperta del gusto"






Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2013 alle 20:57 sul giornale del 07 settembre 2013 - 1356 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, salute, benessere, antiossidanti, Vivere Senzaetà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RqK

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Senza Età





logoEV