Calcio, 1^ Categoria: riparte il campionato per il Castignano. In casa dell'Atletico Truentina è 1-1

10/09/2013 - Dopo un’estate travagliata, finita come meglio non poteva, riparte il campionato dell’ASD Castignano, che dopo 15 anni torna finalmente in Prima Categoria, per la felicità di tutto l’ambiente biancorosso e del neo-presidente Amedeo Liberi in primis.

Salutano la truppa il portiere Paci, Antolini (che torna alla Nuova Matenana), Pierantozzi (al Montedinove), Albertini (alla Valtesino), D’Anselmo (al Ponte d’Arli) ed i “big” della passata stagione Suppa e Montingelli (capocannoniere biancorosso con 26 reti!!), che si accasano entrambi alla Nuova Sangiorgese.

A rinforzare l’organico, sempre guidato dal confermatissimo Mister Oliviero Di Lorenzo (alla sua sesta stagione in biancorosso) arrivano invece i difensori Simone Moriconi (ex New Generation), Mattia Muzi (ex Montottone), Riccardo Mancini (ex Amandola), Daniele Berardini (ex Pagliare) e Valerio Rossi (ex Offida); i centrocampisti Emanuele Di Buò (ex Petritoli) e Luca Tirabassi (ex Montalto) e gli attaccanti Pasquale Scarpantoni (ex Pagliare), Andrea Lupi (ex Forcese), Stefano Salvatori (ex Cossinea), Vittorio Alesi (di ritorno dal Comunanza).

Ed il calendario non è benevolo con i biancorossi, infatti li mette subito di fronte ad una squadra esperta e data come una delle favorite per la vittoria finale, subito dietro al Ripatransone ed all’Atletico Azzurra Colli. Mister O.

Di Lorenzo non ha però timore reverenziale e schiera i suoi con un classico 4-4-2 con la coppia Scarpantoni – Vannicola davanti, a cui risponde Mister Peppino Amadio con un più offensivo 4-2-3-1, con Di Saverio supportato alle spalle da Pacioni, Senghor e Fusco. Parte meglio l’Atletico Truentina che già al 10’ va vicina al gol con un tiro a rientrare di Fusco ma A. Berardini è davvero strepitoso e con un colpo di reni toglie il pallone da sotto l’incrocio deviandolo in angolo.

Il Castignano risponde con un contropiede di Vannicola, ben sventato però dalla difesa di casa. Senghor è uno dei più attivi dei suoi ma capitan Rossetti giganteggia nella difesa castignanese, fermando almeno tre contropiedi pericolosi immolandosi per la causa, che gli costa un lieve infortunio alla spalla ma non l’abbandono della nave. Al 35’ un incontenibile Iotti semina il panico sull’out destro ma il suo tiro non è preciso e finisce alto. Al 43’ sciocchezza di Fusco che “abbatte” A.

Berardini in uscita: rosso diretto e Truentina in dieci. Il 1°t si chiude con una punizione dai 25 metri di A. Capriotti che fa la barba al palo di un impietrito Ascani. Il 2°t vede partire bene i biancorossi che annusano la possibilità del colpaccio ma da un pallone perso a centrocampo, succede quello che non ti aspetti: il veloce Gabrielli aggira M. Rossi (schierato nel nuovo ed inedito ruolo di terzino destro) ed appena entrato in area si lascia cadere; Raschiatore di San Benedetto abbocca e decreta il rigore, tra le proteste incredule dei biancorossi. Benito Ciabattoni dal dischetto non sbaglia e al 59’ porta in vantaggio i suoi.

Mister Di Lorenzo suona la carica ed il Castignano va subito vicino al pareggio con una girata di testa di Scarpantoni anticipato però di un soffio da L. Capriotti. E’ il preludio al meritato pareggio che puntuale arriva al 72’: A. Capriotti, schierato terzino dopo l’uscita di Muzi, effettua un lancio millimetrico da centrocampo verso Scarpantoni; velo di quest’ultimo per l’accorrente Iotti che lascia rimbalzare il pallone e dal limite dell’area trova un destro di collo esterno imparabile che si insacca sotto la traversa di un incredulo Ascani. 1 a 1 e grande gioia per il metronomo biancorosso, autore davvero di una prova maiuscola che bagna con una splendida rete il suo esordio personale in Prima Categoria.

Mister Di Lorenzo ci crede ora ed inserisce anche Lupi dopo Alesi, per un Castignano sempre più a trazione anteriore. A.

Capriotti è scatenato e al 75’ pennella ancora un pallone d’oro per la testa di Scarpantoni, che finisce però fuori di poco. Il gran caldo si fa sentire e le squadre accusano la fatica; c’è tempo solo per un’uscita disperata di A.Berardini su Bangura nel finale, abile a sfruttare un’incertezza di capitan Rossetti e poi dopo 4’ di recupero il sig. Raschiatore manda tutti negli spogliatoi, per la soddisfazione di tutta la truppa biancorossa.

Un punto che fa bene al morale della squadra e che permette ai ragazzi di Mister Di Lorenzo di ben figurare al debutto al cospetto di una squadra ostica ed esperta quale è l’Atletico Truentina. E sabato 14 settembre si debutta in casa, infatti alle 15.30 arriverà il Carassai, formazione già incontrata in Seconda due anni fa e reduce dallo 0-0 con il Montalto; appuntamento al Comunale di Castignano quindi per una giornata che i tifosi biancorossi aspettano ormai da 15 anni.

Tabellino:

ATLETICO TRUENTINA: Ascani, Brasili, Gabrielli, Traini, L. Capriotti, Faraone, Fusco, Ciabattoni, Di Saverio (82’ Bangura), Senghor (86’ Paoletti), Pacioni (62’ Porfiri). All. G. Amadio

CASTIGNANO: A. Berardini, M. Rossi, Muzi (71’ Alesi), Tirabassi, Mancini, Rossetti, Di Buo’, Iotti, Scarpantoni (79’ Salvatori), Vannicola (74’ Lupi), A. Capriotti. All. O. Di Lorenzo

Arbitro: Raschiatore di San Benedetto del Tronto

MARCATORI: 59’ rig. Ciabattoni (AT), 72’ Iotti (C)

Note: Spettatori 150 circa con nutrita e calorosa rappresentanza castignanese. Espulso Fusco (AT) al 43’ 1°t per condotta violenta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2013 alle 11:47 sul giornale del 11 settembre 2013 - 1447 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, castignano, Pareggio, prima categoria, Polisportiva Castignano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RwY





logoEV