Indesit, presidente Milani: 'Il Piano è nato con l'obiettivo di rimanere in Italia'

13/09/2013 - Il presidente Indesit, Marco Milani, spiega in conferenza stampa lo scenario attuale e gli obiettivi dell'azienda: rimanere in Italia in modo sostenibile e competitivo, spostare dall'Italia le produzioni non competitive, mantenere i 3 poli produttivi (Fabriano, Comunanza, Caserta), nessun licenziamento per i dipendenti coinvolti nel piano ma contratti di solidarietà per non perdere le competenze professionali.

E' quanto illustrato da Milani, durante la conferenza stampa presso la sede Indesit di Fabriano, che spiega come l'azienda sia fermamente convinta che è ancora possibile investire e produrre elettrodomestici in Italia ma che d'altra parte è anche necessario superare questo momento di oggettiva difficoltà. “Non c'è nessuna intenzione da parte di Indesit di andare via dall'Italia” ribadisce più volte il presidente “dobbiamo però cercare di trovare il modo migliore per rimanere. Il piano non è di cristallo e si può migliorare, nell'ottica comunque della sostenibilità di Indesit in Italia”.

Da qui la proposta di gestire i 1425 esuberi con cassa integrazione straordinaria e contratti di solidarietà, ribadendo che non ci sarà nessun licenziamento. Perchè i contratti di solidarietà? “E' lo strumento migliore e quello più dignitoso, per i lavoratori, in questo modo non si perdono le competenze professionali in attesa di cavalcare la ripresa del mercato e gli effetti e i vantaggi degli investimenti”. Indesit infatti investirà 70 milioni di euro in Italia che dovrebbero consentire di rinnovare quasi completamente la gamma di prodotti realizzati nel nostro paese.

“Indesit è fortemente italiana, produciamo in Italia il doppio di ciò che vendiamo in Italia” continua Milani “Dobbiamo però recuperare efficienza e competitività che l'arrivo di nuovi concorrenti sul mercato europeo ci ha fatto perdere”. L'incontro presso il Ministero è fissato per il 23 e l'azienda sostiene che “Indesit e i Sindacati sono al lavoro con le istituzioni per trovare tutti gli strumenti possibili che aiutino a migliorare il piano”.






Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2013 alle 16:33 sul giornale del 14 settembre 2013 - 1057 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fabriano, vivere fabriano, comunanza, indesit, licenziamenti, Raffaela Cesaretti, esuberi, marco milani, piano indesit

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RIX





logoEV