Ascoli si aggiudica il derby con San Benedetto. Quello di bici e motorini rubati

Furto di biciclette 18/09/2013 - Sembra impossibile, per Ascoli e San Benedetto, esimersi dal fare di ogni ambito un derby. Ci sono derby, come quelli calcistici, che tutti vogliono vincere e ci sono derby, come quello in questione, che è meglio perdere. La sfida vinta questa volta dalla città delle Cento Torri è una di quelle di cui non andare fieri e riguarda i furti di bici e motorini durante l’estate.

Ascoli batte San Benedetto 85 a 80. La maggior parte di questi riguarda le biciclette, per ovvi motivi di praticità e di rintracciabilità.

Le bici, sprovviste di targa e numero di telaio, maneggevoli e spesso abbandonate al loro destino, sono state bersaglio, l’estate scorsa, di una vera e propria ondata di questo di ‘’scomparse’’.

Il dato è preoccupante, non tanto per i numeri in sé, quanto per la percentuale di furti mai denunciati che sta dietro a queste cifre.

La maggior parte delle persone derubate, infatti, non si reca mai in questura a denunciare il furto e ciò lascia immaginare che i numeri di biciclette rubate in una sola stagione siano molto più alti.

E’ importante denunciare la scomparsa della propria bici perché molti ladri la rubano solo per usarla in un breve tragitto e poi la abbandonano. In questo caso, qualora venga ritrovata, sarebbe più facile riuscire a recuperarla in caso di denuncia.


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2013 alle 18:24 sul giornale del 19 settembre 2013 - 926 letture

In questo articolo si parla di furti, attualità, estate, redazione, san benedetto, ascoli, derby, vivere ascoli, denunce, furto di biciclette, Michele Piccioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RWe





logoEV