Vivere Senzaetà: il glucosio, nuova 'spia' anti-cancro

1' di lettura 19/09/2013 - Cioccolata e bevande zuccherate potrebbero essere presto utilizzate come “spia” per diagnosticare il cancro. E' quanto suggerisce uno studio dello University College of London, pubblicato sulla rivista Nature Medicine.

Gli studiosi hanno messo infatti a punto una tecnica che identifica la malattia basandosi sul modo in cui lo zucchero viene assorbito dal corpo, scoprendo che i tumori maligni consumano più glucosio (zucchero semplice) rispetto ai tessuti sani per “alimentare” la propria rapida diffusione. Riadattando la strumentazione utilizzata per la diagnostica per immagini, infatti, hanno scoperto che gli organi affetti da tumore assumevano rapidamente una colorazione brillante dopo che i pazienti consumavano qualcosa di dolce.

Un modo semplice e veloce per identificare la malattia, alternativo alle tecniche solitamente utilizzate che prevedono l'impiego di radiazioni, vietate alle donne in gravidanza e ai bambini. Su questa nuova metodologia sono ancora in corso dei trial clinici, concludono gli studiosi, ma i risultati finora ottenuti sono molto incoraggianti.






Questo è un articolo pubblicato il 19-09-2013 alle 10:31 sul giornale del 20 settembre 2013 - 1182 letture

In questo articolo si parla di attualità, salute, benessere, , oncologia, cancro, tumori, zuccheri, Vivere Senzaetà, glucosio, nature medicine, university college of london, consumo di zuccheri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RW1

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Senza Età