Calcio: Ascoli. Marco Giampaolo sta bene e lascia il Brescia

24/09/2013 - Sembra oramai risolto il giallo che ha visto protagonista l'ex bianconero Marco Giampaolo. L'allenatore, ora alla guida del Brescia, era letteralmente scomparso da almeno due giorni e la situazione iniziava a farsi preoccupante.

Dopo la sconfitta contro il Crotone infatti, Giampaolo ha avuto un duro confronto con una frangia della curva biancoazzurra, dopo il quale si sono perse totalmente le sue tracce. Il tifo organizzato, in realtà, non ha mai accettato che il mister avesse sostituito l'ex capitano e bandiera delle rondinelle Alessandro Calori. Come se non bastasse, nel suo staff c'era anche Fabio Gallo che, per via del suo passato all'Atalanta, è stato costretto a rinunciare all'incarico date le forti pressioni dell'ambiente.

Allarme rientrato quindi per Giampaolo, che con una telefonata al fratello Federico, ha fatto sapere che sta bene e che non c'è da preoccuparsi. Ora, non è più un assente ingiustificato, dato che ha comunicato al Brescia Calcio la sua intenzione irrevocabile di dimettersi, sperando in una risoluzione consensuale. Nella giornata di mercoledì 25 sarà ufficializzato l'addio.

Il legale dell'allenatore, Luciano Ruggiero Malagnini, ha tenuto però a sottolineare che sul suo assistito sia stato montato un caso, dato che la famiglia Corioni e il ds Iaconi erano già al corrente della scelta da domenica. Quello che resta da chiarire è solamente il motivo che abbia spinto Giampaolo a spegnere il cellulare chiudendo i contatti con tutti.

Per la panchina si fanno già i nomi di Gautieri, Mangia, Iachini, Corini e Zeman.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2013 alle 19:50 sul giornale del 25 settembre 2013 - 1838 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli piceno, ascoli, allenatore, ascoli calcio, brescia, scomparso, Zeman, mister, rocco bellesi, massimo silva, marco giampaolo, sparito, sto bene

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Scq





logoEV