Verdi, lo sfogo di Cardogna: ''I pascoli dei Sibillini in concessione alle imprese''

Adriano Cardogna 2' di lettura 25/09/2013 - Un meccanismo poco chiaro quello che da qualche tempo si è innescato in alcune aree montane della regione, in particolare sui Monti Sibillini.

Il consigliere regionale dei Verdi, Adriano Cardogna, chiede alla Giunta di verificare quello che sta succedendo sul territorio regionale in merito alla vicenda dei pascoli montani ceduti in affitto a grandi aziende, soprattutto del nord, che acquisiscono i terreni dei demani civici e delle comunanze agrarie non per portarvi il bestiame ma per usufruire dei contributi comunitari.

''Una procedura che sfrutta una deroga di AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) – sostiene il verde Cardogna – nata per garantire il presidio del territorio, la conservazione dei pascoli, dell'ambiente e il benessere dei residenti ma che invece, allo stato attuale, favorisce l'abbandono della montagna in quanto sui terreni affittati non è più necessario esercitare il pascolo perché le aziende incassano i contributi comunitari dimostrando il solo possesso del terreno''.

''Una pratica che – secondo Cardogna - ha effetti negativi proprio nei confronti degli abitanti, dei pascoli montani e dell'istituto della proprietà collettiva, un tipo di proprietà nata in epoca medievale per garantire la sopravvivenza e il benessere dei residenti che si caratterizza per l'utilizzo delle risorse comuni da parte di tutta la collettività. Invece la cessione dei terreni a soggetti esterni per soli fini speculativi snatura le finalità giuridiche dell'uso civico mettendo a rischio l'integrità del paesaggio che caratterizza il Parco Nazionale dei Monti Sibillini''.

Cardogna, per questo, chiede alla Giunta e all’assessore competente di verificare le dimensioni del problema, di valutare gli effetti sulle comunità locali ed eventualmente di adottare i provvedimenti necessari per tutelare l’ambiente e il paesaggio marchigiano, ricordiamolo, terzo motore di sviluppo regionale.


da Adriano Cardogna
Presidente del Gruppo Verdi, Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-09-2013 alle 15:32 sul giornale del 26 settembre 2013 - 1834 letture

In questo articolo si parla di verdi, attualità, ecologia, monti sibillini, montagna, aziende, pascoli, adriano cardogna, acquisto, terreni agricoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Seb


Notizia terribile. Quelle zone rimangono in vita solo per la solidarietà formata attorno alle risorse naturali. L'ambiente rimane in vita per l'abilità, formata nei secoli e tramandata di generazione in generazione, nella silvicoltura e nell'allevamento. E, a giudicare dalla provenienza dei nuovi usufruttuari, è un altro passo che le camorre fanno nella nostra regione.