Giovani Imprenditori Confcommercio: proposte per ripartire nel rispetto delle norme

Confcommercio logo 26/09/2013 - Il direttivo provinciale del Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio, dopo la pausa estiva, ha ripreso a pieno ritmo la propria attività, riunendosi presso la sede dell’Associazione di San Benedetto del Tronto, per definire appunto la programmazione delle iniziative dell’autunno-inverno.

Sono state così affrontate le tematiche di maggiore interesse ed attualità, tutte rivolte a portare all'attenzione dei giovani imprenditori e non solo, proposte utili anche per la crescita professionale dei più neofiti.

Si è in particolare ipotizzato, su proposta del presidente Alessandro Brugni e del vice Pietro Canducci, di promuovere corsi di inglese, di istituire presso la Confcommercio un ''Info Point'' per la consulenza immediata ai neo imprenditori, ma anche della possibilità di posizionare totem informativi, finanziati dalla pubblicità e finalizzati a porre in evidenza i molti eventi che Ascoli Piceno, San Benedetto ed le altre località limitrofe propongono tutto l'anno, a beneficio soprattutto del turismo e dei turisti.

E non poteva mancare la pianificazione di specifici incontri da definirsi con i primari Comuni e l’Amministrazione Provinciale per far si che la voce costruttiva del Gruppo Giovani Imprenditori possa essere ascoltata, in aggiunta a quella delle altre realtà associative cittadine, al fine di confrontarsi appunto con le problematiche che di più interessano alle nuove imprese ed ai giovani in generale.

A tal proposito è stata posta l’attenzione sul principio di Legalità e della tutela del lavoro delle attività commerciali che operano nel rispetto delle norme, pur in un periodo di forte crisi dei consumi, sottolineando la necessità di meglio regolamentare e quindi controllare la stessa “movida” che sebbene sia un fenomeno nazionale, può procurare delle inesistenti negatività all’immagine di alcune località picene.

Sempre a proposito di negatività “i giovani” hanno affrontato anche il tema delle troppe sagre, che ogni anno sono sempre di più, con gran parte delle stesse che sono solo mere iniziative commerciali che non hanno nulla di “tipico” ma che creano nel contempo soltanto una concorrenza sleale nei confronti delle attività di ristorazione a posto fisso.

I giovani dirigenti Confcommercio hanno dunque ribadito il loro impegno nella tutela e nella salvaguardia delle attività che operano nel pieno rispetto delle regole, ribadendo di essere loro stessi già ampiamente impegnati verso l’osservanza di tutte le leggi esistenti, con particolare riferimento all’osservanza dei divieti di somministrazione alcolici ai minorenni, degli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi, delle norme attinenti al rumore, nonché delle misure igienico-sanitarie.

Nel concludere l’incontro i membri del direttivo si sono dati appuntamento a breve, ribadendo che il compito del Gruppo Giovani Imprenditori è anche quello di concretizzare idee e progetti, ma anche e soprattutto di dare risposte pronte ed efficaci a quei tanti giovani colleghi che hanno fatto dell’impresa il loro futuro professionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2013 alle 15:22 sul giornale del 27 settembre 2013 - 1757 letture

In questo articolo si parla di attualità, economia, imprese, confcommercio, san benedetto del tronto, ascoli piceno, marche, Confcommercio di Ascoli, giovani imprenditori, ripresa, proposte

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/She





logoEV