'Speciale dedica americana' per il Piceno. Il territorio citato nel nuovo libro della giornalista Francine Segan

3' di lettura 19/10/2013 - Il Piceno con le sue eccellenze eno-gastronomiche e paesaggistiche ha ricevuto una dedica davvero speciale nel nuovo libro della giornalista Francine Segan, firma di spicco del giornalismo statunitense, che da anni racconta le specialità culinarie del Bel Paese in oltre 65 tra testate e riviste USA e in decine di programmi televisivi di successo.

Si tratta di un nuovo ed importante frutto dell'attività di promozione svolta dalla Provincia di Ascoli Piceno a New York lo scorso anno, in sinergia con il Consorzio tutela dei vini piceni e altri operatori del territorio, guidata dal presidente Piero Celani con il consigliere Raffaele Rossi e lo chef ascolano Emilio Pasqualini che preparò menù tipici del Piceno con l’oliva tenera all’ascolana ed altre specialità locali nei vari appuntamenti e workshop nella Grande Mela.

Il libro dal titolo "Pasta Modern", con tiratura di ben 100 mila copie destinate principalmente ad esperti e cultori internazionali della buona cucina, è stato mostrato oggi alla stampa dal Consigliere Provinciale Raffaele Rossi e dallo chef ascolano Emilio Pasqualini citato nella pubblicazione.

"In un mio recente viaggio a New York in forma privata e a mie spese - ha riferito il consigliere Rossi - ho incontrato la giornalista Francine Segan che mi ha donato una copia del libro in cui ha inserito la ricetta dei maccheroncini al ragù ascolano dello chef Emilio Pasqualini. E' stata una sorpresa davvero gradita ed inaspettata - ha spiegato il consigliere Rossi - soprattutto perché viene menzionato il nostro territorio, definito una splendida zona d'Italia da scoprire con le sue peculiarità storiche e gastronomiche e nessun'altra citazione accompagna le altre ricette presenti nel libro. Un invito indiretto quindi a visitare il Piceno, terra che è rimasta nel cuore della giornalista americana che, nel novembre del 2011, ebbe modo di apprezzare la nostra provincia durante un suo tour giornalistico nelle strutture ricettive, aziende e cantine vitivinicole, rimanendone conquistata tanto da rendersi disponibile ad esserne testimonial sulla scena newyorkese l'anno seguente nella missione organizzata dalla Provincia. Vorrei anche sottolineare - ha proseguito Rossi - che negli ultimi due anni, in base a dati di Confindustria, il numero di visitatori Usa nel Piceno è notevolmente aumentato soprattutto nell'entroterra".

Soddisfazione per questa iniziativa editoriale è stata espressa anche dal Presidente Celani ricordando i risultati dell'attività di promozione a New York che ha visto "numerosi appuntamenti come la conferenza in uno dei più prestigiosi circoli culturali della città a Manhattan nella 92esima strada dove intervengono personalità del calibro di Bill Clinton e Condoleezza Rice e la visita all’International Culinary Center che sforna i più famosi chef italiani d’America; senza considerare gli incontri avuti dalla delegazione della Provincia nella Casa Italiana Zerilli - Marimo', punta di diamante della cultura italiana a New York o presso il circolo culturale degli ex allievi dell'Università di Princeton".

Lo scorso anno inoltre 7 studenti, tutti talenti provenienti da accademie americane specializzate in studi universitari sull’enogastronomia e le professioni manageriali del turismo, sono stati ospiti dell’imprenditore Francesco Bellini presso la struttura ricettiva “Magnolia” di Montefiore dell’Aso per uno stage alla scoperta del nostro territorio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2013 alle 14:19 sul giornale del 21 ottobre 2013 - 1359 letture

In questo articolo si parla di cultura, cucina, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, USA, new york, Stati Uniti, piceno, Piero Celani, raffaele rossi, francine segan, emilio pasqualini, bill clinton, condoleeza rice, maccheroncini al ragù ascolano, università di princeton

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TjY