Provincia: problemi di bilancio e gestione del personale. Petrelli: ''Che cosa sta succedendo?''

3' di lettura 24/10/2013 - Oltre la già conosciuta, precaria, situazione economico-finanziaria della Provincia ai limiti del dissesto, con il Presidente Celani ed una parte dei suoi Assessori (eccetto i rappresentanti del Map in Giunta, che non hanno votato il Bilancio di previsione 2013) ogni giorno impegnati a tappare falle di una nave che rischia da un momento all’altro di inabissarsi, nei giorni scorsi, presso la Scuola Professionale di Via Cagliari, si sarebbero verificati due gravi episodi di aggressione verbale da parte della Responsabile nei confronti di due dipendenti trasferiti da altri Servizi alla Formazione Professionale.

Tali trasferimenti finalizzati, come risaputo, all’operazione riduzione costi del personale dal Bilancio Provinciale al fine di evitare il dissesto dell’Ente e conseguente copertura di circa 1 milione e 800 mila euro con il Fondo Sociale Europeo.

L’aggressione verbale che ha costretto dapprima, in un caso, il ricorso al pronto soccorso e poi, per entrambi, ad un periodo di riposo per malattia, sarebbe avvenuta perché i dipendenti avrebbero contestato il trasferimento avvenuto senza l’utilizzo di criteri oggettivi (sembrerebbe infatti che i Dirigenti dei vari Servizi abbiano individuato i nomi da trasferire salvaguardando ''alcune'' particolari dipendenti). I due dipendenti, un geometra proveniente dal Servizio patrimonio ed un istruttore amministrativo, che la Provincia ha utilizzato in passato nel progetto delle rifugiate politiche della Casa del Sol di Ripatransone (già oggetto di un trasferimento coercitivo dalle Politiche Sociali a Caccia e Pesca e per il quale è in corso un contenzioso legale) hanno chiesto quantomeno di essere impiegati tenendo da conto la loro maturata professionalità, almeno in una mansione equivalente.

Nel caso specifico della titolare di diploma di laurea di Assistente sociale, oltretutto formata anni addietro dalla Provincia come tutor d’impresa per gli inserimenti lavorativi dei cittadini immigrati, unica figura professionale nella dotazione organica dell’Ente, non si comprende, benché ci fosse stata precedentemente da parte sua una formale richiesta, poi reiterata dopo l’increscioso episodio dell’aggressione, alla Dirigente del Servizio e all’Assessore alla Formazione Professionale, nonché al presidente Celani, perché non si voglia utilizzarla al front-office del Centro per l’Impiego di Viale Kennedy o agli sportelli informativi di prossima apertura a favore di donne e di cittadini stranieri, quando ad oggi vengono o verranno impiegate, in quelle posizioni lavorative, oltretutto controvoglia, altre dipendenti anch’esse trasferite da altri Servizi, senza tra l’altro il corrispondente e necessario bagaglio professionale.

Una situazione comunque alquanto delicata, che stride tra l’altro con ciò che il presidente Celani avrebbe chiesto in un’apposita assemblea da lui convocata con i dipendenti trasferiti e cioè di recuperare un senso di appartenenza all’Ente Provincia per aiutare ad uscire dal tunnel.

Questo richiamo all’appartenenza contrasta oltretutto con l’invito che qualche dirigente e/o posizione organizzativa avrebbero rivolto ai dipendenti trasferiti, insoddisfatti, di rimanere a casa utilizzando l’istituto della malattia.

Non è difficile immaginare che da tale gestione del personale, alquanto leggera e tendente a penalizzare alcuni dipendenti e favorirne altri, possano scaturire ulteriori contenziosi legali, che potrebbero solo aggravare la situazione finanziaria dell’Ente.

Si precisa che il geometra della Provincia di Ascoli, proveniente dal Servizio patrimonio, sarebbe estraneo agli episodi di aggressione verbale da parte della Responsabile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2013 alle 14:21 sul giornale del 25 ottobre 2013 - 874 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio, provincia di ascoli piceno, Piero Celani, dipendenti, Francesco Petrelli, ripatransone, centro per l'impiego, formazione professionale, gestione del personale, aggressione verbale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Tym





logoEV