La prostituzione sommersa: viaggio nel fenomeno che si sta diffondendo anche nell’ascolano. In uscita l’inchiesta di Vivere Ascoli

2' di lettura 06/11/2013 - Inizia con una notizia che sembra un po’ come la scoperta dell’acqua calda e che descrive come nelle Marche si sia un registrato un ‘’boom’’ della prostituzione minorile. Ragazze, in massima parte rumene e nigeriane, con età compresa tra i 14 e i 18 anni, vittime di un traffico incontrollato che ogni anno produce numeri inquietanti.

Fin qui nulla di nuovo, se non fosse che il fenomeno riguarda anche la provincia di Ascoli e rientra in quel mondo oscuro e in continua espansione che prende il nome di ‘’prostituzione sommersa’’. Infatti, non troverete queste giovani lungo le strade della Bonifica, luogo di ritrovo per tutti i clienti dell’ascolano e del teramano.

Esse fanno parte di una rete ‘’sommersa’’, appunto, di cui le minorenni costituiscono solo il lato più osceno e terminale di un sistema tentacolare che abbraccia categorie, età ed etnie diverse. Questo tipo di prostituzione, non visibile ai più, nascosta da professioni, attività, e non di meno complicità di persone più o meno organizzate in reti criminali non è sicuramente cosa nuova. Esiste da anni ed è la più difficile da debellare, perchè capillare e soggetta a continui spostamenti di sede.

Sono fenomeni che non riguardano solo donne straniere, dell’Est europeo, cinesi o africane. Abbraccia, purtroppo, anche le italiane. Casalinghe, disoccupate, donne con dipendenze e studentesse. Nell’ambito della ‘’prostituzione sommersa’’ rientrano anche i night club e le prestazioni sessuali online. Le massaggiatrici sono una realtà che fa parte del contesto ma non sono l’unica realtà.

Spesso si pensa solo in questa direzione e le autorità preposte a smascherare queste reti commettono lo stesso errore di valutazione, tralasciando un’altrettanto vasta fetta del problema.

Quello della ‘’prostituzione sommersa’’ è un fenomeno che si sta diffondendo anche nel territorio ascolano e che, in larga parte, è già radicato. Vivere Ascoli, nelle prossime uscite, cercherà di aggiornarvi su questo tema tramite un’inchiesta divisa in più uscite che racconti, senza spettacolarizzazioni o fronzoli, la verità sul fenomeno, nuda e cruda.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 





Questa è un'inchiesta pubblicata il 06-11-2013 alle 17:59 sul giornale del 07 novembre 2013 - 1580 letture

In questo articolo si parla di cronaca, prostituzione, ascoli piceno, marche, appartamenti, minorenni, teramo, inchiesta, night club, bonifica del tronto, ", gabriele ferretti, prostituzione sommersa, massaggiatrici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/T6J





logoEV