Calcio: Ascoli. Giordano sulla chiusura della curva: '...alla fine succede un po’ in tutta Italia'

1' di lettura 26/11/2013 - Non ancora del tutto smaltita la sconfitta di domenica pomeriggio al “Renato Curi” di Perugia per l’allenatore bianconero Bruno Giordano: “C’è ancora un po’ di rammarico – dichiara l’ex bomber della Lazio alla ripresa degli allenamenti - i ragazzi devono capire che la concentrazione è fondamentale, non possiamo regalare nulla.

Gli avversari non devono vincere per le nostre leggerezze. Sul 2-1 potevamo ancora pareggiare la partita, ma poi l’espulsione, a mio avviso immeritata, ci ha condizionato.”

Resta tuttavia la buona prestazione disputata contro una delle squadre più attrezzate del campionato: “Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutte, questo è un campionato equilibrato dove può succedere di tutto. Una squadra che va a Perugia collezionando tantissimi calci d’angolo e mettendo a segno due reti qualche valore lo ha. Dobbiamo giocare sempre al 110%, basta che un calciatore giochi al 98% possiamo avere qualche difficoltà.”

Malgrado le molteplici difficoltà che gravitano intorno al Picchio, l’obiettivo play-off non appare comunque un miraggio: “Una squadra come l’Ascoli non può pensare di fare un campionato anonimo perché non ci sono le retrocessioni. Certamente provo un certo rammarico nel vedere formazioni come Pisa e Pontedera in zone così alte della classifica. Ci sono rimaste ancora 4 gare prima della sosta natalizia e il mio auspicio è fare 9 punti, anche se chiaramente so che non sarà per nulla semplice.”

Sulla squalifica per due turni della curva sud il mister esprime la propria amarezza: ”Peccato, sono cose che si posso evitare… ma alla fine succede un po’ in tutta Italia.”

Foto gentilmente concessa da Ascoli News.






Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2013 alle 18:49 sul giornale del 27 novembre 2013 - 1426 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ascoli calcio, ascoli calcio 1898

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/U7e





logoEV