Calcio: Ascoli. Fallimento, nominati tre curatori

ascoli calcio 1' di lettura 17/12/2013 - L’Ascoli Calcio 1898 è fallita. Nella tarda mattinata di martedì 17 dicembre si sono interrotti 115 anni di storia.

Il Giudice Raffaele Agostini, dopo un’udienza durata poco più di 20 minuti, in cui il legale della Famiglia Benigni non ha neanche provato a fare opposizione, ha nominato tre curatori fallimentari.

Saranno Walter Gibellieri, avvocato ed ex giocatore bianconero, il commercialista Emidio Verdecchia e l’esperto di fallimenti Franco Zazzetta, che in passato ha seguito le sorti della Sanbenedettese

Ora non rimane che augurarsi l’intervento di un imprenditore serio che grazie ad una sana gestione societaria, possa riconsegnare l’Ascoli Calcio agli ascolani.


Potrebbero interessare anche:
- Calcio: Ascoli. L'anniversario della morte di Rozzi nei giorni del fallimento
- Calcio: Ascoli, fallimento. La storia di un tifoso come tanti, la mia
- Calcio: Ascoli. Nicoletti 'pazzo romantico', quasi un vecchio cuore bianconero
- Calcio: Ascoli. Benigni non molla e ci prova fino all'ultimo
- Calcio: Ascoli. Nicoletti: 'Mi hanno fregato'
- Calcio: l'Ascoli 1898 è fallita


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 17-12-2013 alle 14:09 sul giornale del 18 dicembre 2013 - 3006 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ascoli calcio, rocco bellesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/V06





logoEV