Caso Goffo: fissato per il 29 gennaio il processo d'appello ad Alvaro Binni

1' di lettura 08/01/2014 - Uno dei grandi processi che hanno sconvolto la cronaca del Piceno degli ultimi anni, sta per tornare protagonista della cronaca locale. E' infatti stato fissato per il 29 gennaio il processo d'appello ad Alvaro Binni, l'ex poliziotto di Ascoli condannato a 16 anni per l'omicidio di Rossella Goffo.

La donna, che lavorava come funzionaria alla Prefettura di Ancona, era scomparsa il 4 maggio 2010 e il suo corpo senza vita era stato ritrovato a Colle San Marco nel gennaio 2011.

Binni, unico imputato per l'omicidio, venne condannato per omicidio volontario aggravato dai futili motivi e per occultamento di cadavere, ma gli venne risparmiata l'accusa di minorata difesa, per assenza di prove a sostegno di questa ipotesi. Il processo si era svolto con rito abbreviato e questo aveva prodotto uno sconto della pena per Binni.

L'uomo, sposato e padre di quattro figli, aveva avuto una relazione extraconiugale con la Goffo, sposata e con due figli, la quale sembrava non essere intenzionata troncare il rapporto, tormentandolo con continue richieste tanto da costringerlo a denunciarla per stalking.


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2014 alle 16:40 sul giornale del 09 gennaio 2014 - 893 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, omicidio, ascoli, condanna, vivere ascoli, rossella goffo, Michele Piccioni, tribunale di ascoli, alvaro binni, processo d'appello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WPD





logoEV