Trevalli, sì alla riconversione del sito di Ascoli

tre valli cooperlat 2' di lettura 27/01/2014 - Confermata nel corso dell'incontro di lunedì 27 gennaio tra azienda e sindacati la trasformazione del sito in polo logistico. Passo necessario per mantenere qualità e occupazione. Garantita la massima attenzione ai posti di lavoro, valutando tutti gli strumenti.

“Andiamo avanti con questo processo di riorganizzazione che ci permetterà di rispondere alle esigenze del mercato in modo più coerente e di salvaguardare sia il lavoro sia la produttività marchigiane” così la direzione di Trevalli Cooperlat a margine dell'incontro con i sindacati svoltosi nella mattinata di lunedì 27 gennaio a Jesi sul sito produttivo di Ascoli Piceno, ex Coalac. Confermata la riconversione del sito stesso in polo logistico entro il primo semestre 2014.

“Questo passo è parte integrante di un percorso di rilancio più ampio, che potrà assicurare la sostenibilità dell'impresa nel tempo - continua la direzione generale - quello che ci interessa sopra ogni altra cosa, infatti, è poter continuare a mantenere un polo di eccellenza di tutta la filiera del latte marchigiano, che possa tutelare al tempo stesso i produttori e la qualità. Obiettivo possibile anche con l'aggregazione su Jesi della produzione di latte fresco, che sarà sempre e comunque latte marchigiano”.

L'azienda tranquillizza quindi sulla continuità dell'impegno per gli attuali conferitori della Coalac che, assicura la direzione, continueranno a conferire il proprio latte anche al sito produttivo di Jesi. “È ferma volontà del Gruppo – ribadisce ancora Trevalli Cooperlat – dare continuità ad una produzione che è sempre stata di eccellenza e il sito di Jesi è quello che più di ogni altro può garantire questo aspetto senza penalizzare i produttori ascolani che continueranno a mantenere il loro lavoro”. Garanzie dunque anche sul fronte dell'occupazione: l'azienda ha confermato infatti ai sindacati la massima attenzione alla salvaguardia dei 24 posti di lavori (tra amministrativi e reparto produzione) del sito ascolano, valutando tutti gli strumenti disponibili.

Dunque, nonostante il momento estremamente critico per il settore, caratterizzato dalla costante erosione delle marginalità, il Gruppo Trevalli intende guardare avanti attuando un piano strategico di lungo periodo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2014 alle 18:34 sul giornale del 28 gennaio 2014 - 1321 letture

In questo articolo si parla di lavoro, ascoli piceno, Tre Valli Cooperlat, centrale del latte, trevalli cooperlat

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XC2





logoEV