Calcio: Ascoli. Pazzagli: 'I nostri ragazzi sono uomini veri'

03/02/2014 - Forse l'unico ruolo per la formazione di mister Giordano ad offrire adeguate garanzie è quello del portiere.

Consapevole ne è Edoardo Pazzagli, figlio d'arte, che da inizio campionato si alterna con il collega Russo: "Quello del portiere è un ruolo in cui serve continuità per far bene - esordisce Pazzagli - questa stagione, non essendoci retrocessioni, un turn over si può anche fare. Ho passato mesi difficili in cui sono stato messo da parte, certe volte senza neanche essere convocato. Con l'arrivo di mister Giordano qualcosa è cambiato e ho avuto la possibilità di mettermi in mostra. Penso di essermela meritata."

Nonostante la mancanza per l'Ascoli di motivazioni, Pazzagli tiene a chiudere dignitosamente il campionato: "La classifica non conta granché, lo sappiamo, ma le motivazioni ci sono sempre. Con l'addio dei veterani ora dovremmo essere noi giovani a sfruttare le occasioni che si presenteranno. Nonostante la giovane età i nostri ragazzi sono uomini veri, li stimo tantissimo. Ormai siamo questi: dobbiamo guardarci in faccia e andare avanti nel migliore dei modi, soprattutto per i nostri tifosi."

Su una possibile permanenza in bianconero il prossimo anno Pazzagli non intende chiudere le porte: "Sono di proprietà del Milan, non dipende solo da me. Con una nuova società e con un progetto serio alle spalle potrei rimanere."





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2014 alle 17:45 sul giornale del 04 febbraio 2014 - 989 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ascoli calcio, pazzagli, ascoli calcio 1898

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/XWM