Calcio: l'ex Di Donato sul fallimento dell'Ascoli: 'Me l'aspettavo'

ascoli calcio 04/02/2014 - 217 partite ufficiali con la maglia bianconera, 4 reti realizzate. Ex capitano bianconero, condottiero delle miracolose salvezze in cadetteria negli anni passati, protagonista dell’incredibile retrocessione dello scorso anno. Stiamo parlando di Daniele Di Donato, ex calciatore del Picchio, ora in forza al Cittadella.

”Il campionato di serie B è molto lungo - ha dichiarato Di Donato in riferimento all'amara retrocessione dello scorso anno - una squadra per arrivare in fondo ha bisogno di ricambi. A gennaio l'Ascoli si è indebolito, e i pochi acquisti che sono stati fatti non sono stati adeguati. Durante il corso della stagione ci sono stati vari infortuni che hanno contribuito all'arrivo dei risultati negativi. La società ha giocato un ruolo fondamentale in questa retrocessione, non è mai stata vicina al gruppo e ci ha reso le cose difficili.

Nel ruolo di capitano, però, avrebbe potuto parlare... "Ecco su questo punto vorrei rispondere a chi mi ha accusato di aver parlato troppo tardi. Io ho sempre cercato il dialogo e reso noti i problemi, anche inerenti all'indebolimento di gennaio internamente. Mi par chiaro che non è possibile da parte di un dipendente andare a parlare male del proprio datore di lavoro sui giornali. Inoltre la colpa è anche di noi calciatori che andavamo in campo e non abbiamo mantenuto i buoni propositi dell'andata.

Si può immaginare che il mancato rinnovo le abbia provocato un dispiacere... ”Tantissimo. Mi sarebbe piaciuto concludere la mia carriera ad Ascoli. Non mi è mai stato proposto il rinnovo neanche al minimo sindacabile.

”Ho appreso la notizia da alcuni amici ascolani - ha continuato il centrocampista riferendosi al fallimento del 17 dicembre - ma non mi ha stupito più di tanto. Me l’aspettavo.

Sei anni ricchi di momenti belli ma anche brutti... ”Tutte le salvezze ottenute con la maglia dell'Ascoli le ho vissute come promozioni. Quindi ho vissuto più di un bel momento. Il più brutto certamente la partita contro il Cittadella dell'anno scorso, non credevo a quello che stava per succedere e ci ho creduto fino alla fine.

”Mi auguro che possa tornare presto in serie A - ha affermato l'ex capitano bianconero in relazione all'asta di giovedì 6 febbraio.

Parlando di futuro viene spontaneo chiedersi se Di Donato tornerebbe nel Piceno... ”Si assolutamente. Nonostante mi trovi benissimo qui Cittadella, è stata la mia prima idea dopo aver appreso del fallimento e quindi dell'allontanamento dall'Ascoli Calcio della vecchia società, con cui i rapporti non si sono chiusi bene. Ci ho fatto un pensierino anche lo scorso gennaio durante il mercato ma non sapevo realmente a chi rivolgermi.





Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2014 alle 18:03 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 1186 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ascoli, ascoli calcio, ascoli calcio 1898

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XZ4