Carrozzieri Confartigianato: “Bene stralcio dell’art.8 su riforma Rc Auto dal Decreto Destinazione Italia”

05/02/2014 - “Mi unisco alla soddisfazione del nostro presidente nazionale Silvano Fogarollo che ci ha comunicato lo stralcio, dal Decreto legge “Destinazione Italia”, dell’articolo 8 riguardante la riforma dell’Rc Auto”. Sono queste le prime parole di Giovanni D’Angelo presidente dei Carrozzieri di Confartigianato Imprese di Ascoli piceno e Fermo.

“Desidero anche evidenziare come lo sforzo comune, a partire da quello del nostro presidente regionale Claudio Chiacchiera di Macerata, abbia prodotto un risultato tangibile: la mobilitazione con tutti i nostri livelli impegnati, unitamente ai colleghi delle altre organizzazioni, ci ha permesso di rappresentare le nostre ragioni e le nostre grandi preoccupazioni di alterazione della concorrenza e di chiusura di rischio chiusura per tante attività dell’autoriparazione”.

Dopo le riunioni locali, la manifestazione regionale e la presenza a Roma dei carrozzieri associati si è creata una giusta attenzione dei parlamentari, a cominciare da quelli che hanno aderito al nostro invito a presenziare alle iniziative della categoria.

L’attività sindacale a tutela della categoria prosegue come si auspica prosegua il dialogo con Governo e Parlamento perchè “norme come quelle sulla riforma dell’Rc Autocome dichiara il presidente nazionale Fogarollo, che mettono mano ad un mercato complesso e toccano i diritti dei cittadini e l’attività di migliaia di imprenditori, hanno necessità di essere ben ponderate”.

Conclude D’Angelo: “La decisione dello stralcio è sicuramente positiva e per questo apprezziamo la sensibilità dei nostri interlocutori in Parlamento e del Governo che ha deciso di stralciare l’art.8, mostrando di comprendere le motivate ragioni, espresse tramite Confartigianato, di 14.000 imprese di carrozzeria con 60.000 addetti e la necessità di una riflessione più approfondita sulla materia. Siamo però anche tutti consapevoli che restano tanti i problemi da risolvere per la categoria. Ad oggi non abbiamo vinto una "guerra", ma semplicemente una "battaglia"; auspico che nelle concertazioni dei prossimi giorni, utili per la redazione della nuova proposta del disegno di legge per l'rc-auto, siano presenti i rappresentanti delle nostre associazioni di categoria affinchè si sviluppi insieme un provvedimento che non penalizzi nessuna delle parti, nella massima trasparenza e correttezza”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2014 alle 18:42 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 1503 letture

In questo articolo si parla di lavoro, confartigianato, fermo, ascoli piceno, Confartigianato Ascoli e Fermo, carrozzieri, giovanni d'angelo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/X4i