Calcio: Ascoli sconfitto 2-1 a Salerno. I tifosi omaggiano Franco Cocchieri

Ascoli sconfitto 2-1 a Salerno. I bianconeri nulla hanno potuto contro i granata in una gara poco importante per la classifica. Per i ragazzi di mister Giordano è arrivata in Campania l'ennesima sconfitta stagionale.

Pomeriggio estivo in quel di Salerno con almeno 150 sostenitori bianconeri al seguito. I tifosi dell'Ascoli, su iniziativa dei ragazzi del 'Bar 4 Ruote', hanno voluto omaggiare con uno striscione 'Babbo Franco', tragicamente scomparso nel pomeriggio di sabato. La sua bontà e generosità non verranno di certo dimenticate dagli amici di sempre.

Il mister ascolano, sostituito in panchina da Vallesi, ha schierato dal prima minuto Russo in porta ed una formazione difensivista, con Tripoli e Topouzis a guidare gli attacchi piceni. Foggia, Amouero e Mounard dietro l'unica punta Mendicino, hanno invece formato il terminale offensivo granata. 

Ascoli subito in avanti con Tripoli che al 7' supera Scalise ma Carpani non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Prova a reagire la Salernitana con Mendicino che non riesce a dar forza al suo colpo di testa e con Volpe, ma la palla esce alla sinistra di Russo. L'estremo difensore bianconero compie un vero e proprio miracolo al 16' spedendo in corner la conclusione dell'ex Mendicino. La squadra bianconera sembra resistere bene agli attacchi di mister Gregucci ma Mounard e Ampuero cercano di portare in vantaggio i padroni di casa. Pazzagli, chiamato a sostituire Russo, viene subito impensierito da Mendicino ma reagisce con prontezza e riflessi al suo ennesimo tentativo. Termina il primo tempo sul parziale di 0-0.

Granata che rientrano in campo con l'attaccante Fofana al posto dell'evanescente Ampuero. Nel settore ospite diversi i cori in favore del patron Bellini. Minuto 5: Foggia, più di una volta bersagliato dai tifosi marchigiani, lavora una buona palla per Mendicino che buca Pazzagli: è 1-0. L'Ascoli prova a pareggiare i conti con Tripoli da fuori ma il suo tiro viene facilmente parato da Gori. Al minuto 13 Foggia sfiora il palo ma il raddoppio è solo rimandato. Intorno alla mezzora infatti è Gustavo a siglare la rete del 2-0 di testa. L'Ascoli riesce a ridurre lo svantaggio grazie ad un autogol di Pestrin su palla di Colomba: è 2-1. Doppio giallo per Di Gennaro costretto ad abbandonare il campo, con il colpo di testa di Pazzagli che rappresenta l'ultimo tentativo del Picchio di agguantare il pareggio. Finisce la partita sul risultato di 2-1 per i granata, ennesima disfatta dei bianconeri.

 

TABELLINO

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Bianchi, Tuia, Piva; Pestrin, Volpe; Foggia, Ampuero (1’ st Fofana), Mounard (19’ st Gustavo); Mendicino. A disp: Berardi, Pasqualini, Sembroni, Perpetuini, Montervino. All: Gregucci.

ASCOLI (5-3-2): Russo (33’ pt Pazzagli); Di Gennaro, Schiavino, Magliocchetti, Scognamillo, Giacomini (26’ st De Iulis); Carpani, Greco, Colomba; Topouzis (10’ st Capece), Tripoli. A disp: Iotti, Oddi, Grilli, Minnozzi. All: Giordano (squalificato, in panchina il preparatore Vallesi).

Arbitro: Caso di Verona

Marcatori: 50' Mendicino, 75' Gustavo, 79' Pestrin aut.

Ammoniti: Giacomini, Topouzis, Scognamillo (A), Piva, Bianchi, Pestrin (S).

Espuso: Di Gennaro al 38’ st (A).

 


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 






Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2014 alle 16:28 sul giornale del 17 febbraio 2014 - 3008 letture - 0 commenti

In questo articolo si parla di sport, ascoli calcio, rocco bellesi, salernitana

L'indirizzo breve di questo articolo è http://vivere.biz/YAA

Suggerisci un altro argomento per questo articolo:

Licenza Creative Commons
Rilasciato con licenza
Creative Commons.
Maggiori info:
vivere.biz/gkW

Vuoi commentare questo articolo?


In caso di dati non veritieri o incompleti il commento verrà sconsigliato.