Alla Miniera delle Arti la danza incontra l'arte. Sabato 22 serata folk dedicata al saltarello marchigiano

Il saltarello è una danza tipicamente marchigiana, caratterizzata da grande vivacità e ritmo, ma anche da una rigorosa precisione nelle figure e posizioni dei ballerini.

Ogni volta che se ne aveva occasione i nostri antenati scendevano in pista e si scatenavano al suono dell’organetto e del tamburello, tutti insieme in allegria. Gli eventi potevano essere la fine della scartocciatura, della mietitura, della trebbiatura, della vendemmia e chi più ne ha più ne metta!

Il saltarello era danzato da tutti, uomini, donne, giovani e anziani. Solitamente veniva ballato da una coppia alla volta, e quando era la padrona di casa a danzare, i ballerini senza distinzione di età si alternavano nel ballare con lei. Le figure tipiche che costituivano la coreografia del saltarello erano: lu spondapé, lu filò e lu jiru.

Il Saltarello rappresenta quindi, un ricco bagaglio culturale; la scommessa è quella di far si che questo bagaglio non vada perso. Ad accettare questa sfida sono stati i “Mazzamurelli de li Sibillini” un'associazione composta da giovani che hanno uno scopo comune: mantenere vive le tradizioni popolari, promuovere aggregazione, ricerca e applicazione. Su queste basi e in questa prospettiva nasce l'idea di un percorso fatto di sei lezioni che trova il suo culmine in una performance in cui la danza incontra l'arte, in particolare la pittura. Quando parliamo di musica è difficile non pensare all'arte pittorica. Vi siete mai chiesti perchè? Forse per l’assonanza di certe espressioni come “colore timbrico degli strumenti” o “vibrazione dei colori”, o forse più semplicemente perché, entrambe queste forme d’arte, volgono ad una rappresentazione astratta e fortemente emozionale.

L'incontro tra pittura e musica è individuabile nella volontà pittorica di trasportare sulla tela l’essenza del fatto emozionale, e nel tentativo da parte dei musicisti di associare al suono il colore. Queste parole si vedranno realizzate in questo evento finale, ideato e coordinato dall'artista Luciano Alessi esperto conoscitore del paesaggio marchigiano, con una doppia azione creativa: dove chi partecipa, avrà l'occasione di dipingere danzando e lo farà in modo alternativo, decisamente non convenzionale attraverso i piedi che seguendo il ritmo della musica e la coreografia della danza danno vita ad un'opera frutto di una nuova e originale relazione della danza con l'arte pittorica.
(Arianna Alessi)

Sabato 22 Febbraio 2014
Miniera delle Arti
Ore 19:00 FOLK HOUR

- Serata Folk dedicata al Saltarello Marchigiano con spettacolo dal vivo.
- Presentazione corso di Saltarello a cura dell'associazione " I Mazzamurelli De Li Sibillini" e progetto arte e folklore
- Rinfresco finale

INGRESSO LIBERO
E' GRADITA LA PRENOTAZIONE

 

Sotto, la locandina dell'evento







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2014 alle 16:18 sul giornale del 20 febbraio 2014 - 889 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, ascoli piceno, folk, saltarello, miniera delle arti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/YJM