Calcio: Ascoli sconfitto di misura dal Catanzaro, 0-1 al Del Duca

23/02/2014 - Ennesima sconfitta per i bianconeri. I ragazzi di mister Flavio Destro non riescono ad imporsi sul Catanzaro che di misura passa al Del Duca imponendosi per una rete a zero.

Esordio da titolare per Cesselon a sistemare la difesa del Picchio, con Ruzzier impiegato dal primo minuto, unica punta Tripoli. Fioretti, Germinale e Madonia rappresentano invece il terminale offensivo della vecchia conoscenza del calcio bianconero Oscar Brevi. 

Inizia il match con gli ultras piceni che rendono onore con uno striscione a Roberto Strulli, mentre nella curva nord sono poco più di 20 i tifosi giallorossi giunti in trasferta. Subito cori di sostegno per il nuovo allenatore del Picchio che in settimana ha sostituito Bruno Giordano. R

uzzier subisce subito un fallo dubbio ma l'arbitro lascia correre. Il Catanzaro prova a proporsi in avanti ma la difesa ed in particolar modo il giovane Cesselon sembrano dare sicurezza a tutta la squadra. Fioretti di testa prova a portare gli ospiti in vantaggio ma netta è la posizione di fuorigioco. Partita dai bassi ritmi al Del Duca, in un pomeriggio grigio e fresco. Un paio di interventi duri di Cessolon potrebbero lasciare in 10 uomini i bianconeri ma per fortuna l'uomo in nero lascia correre. Fioretti su calcio di punizione prova ad impensierire Pazzagli, nulla di fatto. La risposta dell'Ascoli è affidata a Tripoli che vede però reattivo l'ultimo uomo calabrese Bindi. L'Ascoli sembra fraseggiare bene e Carpani va vicino alla segnatura ma la palla sfiora di poco il palo. Il Catanzaro cerca la conclusione da fuori con Catacchini ma il figlio d'arte Pazzagli si fa trovare pronto. Minuto 38, gli ospiti passano in vantaggio. L'attaccante Madonia trova l'angolino e buca Pazzagli, è 0 a 1. Greco cerca subito di pareggiare i conti ma il suo tiro a botta sicura viene sventato da Bindi. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo sul risultato di 0-1, Ascoli poco concreto, meglio il Catanzaro.

Comincia il secondo tempo con il Catanzaro in avanti ma l'Ascoli sembra essere in partita. Destro sostituisce Ruzzier con Minnozzi ma è Germinale che va vicino al raddoppio. Colomba di testa prova a ristabilire la parità ma la palla non esce di molto, mentre la conclusione di Vacca impensierisce Pazzagli. Fioretti prova a gonfiare la rete senza fortuna mentre Gandelli spedisce ampiamente fuori un pallone dopo la respinta del portiere ospite. L'Ascoli tenta il gol da fuori con Carpani e con Tripoli ma il gol del pareggio sembra non arrivare. L'ingresso di Topouzis spinge il Picchio in avanti ma il risultato non cambia. Benedetti, Vitiello e Germinale tentano la seconda segnatura ma Pazzagli difende con sicurezza la porta bianconera. Carpani realizza la rete del pareggio ma netto è l'intervento di mano, esultano a vuoto i tifosi della Sud, gol giustamente annullato. Dopo 5 minuti di recupero termina il match sul risultato di 0-1, prima sconfitta per Flavio Destro.

 

 

Tabellino:

ASCOLI (4-4-2): Pazzagli; Gandelli, Cesselon, Magliocchetti, Giacomini; Capece, Carpani, Greco (75' Topouzis), Colomba (81' Iotti); Ruzzier (52' Minnozzi), Tripoli. A disposizione: Ronchi, Oddi, Migliaccio, Giovannini. All.: Destro.

CATANZARO (4-3-3): Bindi; Catacchini, Rigione, Ferraro, Sabatino; Vitiello, Vacca, Benedetti (89' Casini); Germinale, Fioretti (70' Russotto), Madonia (61' Marchi). A disposizione: Scuffia, Bacchetti, Morosini, Martignago. All.: Brevi.

MARCATORE: 39' Madonia (C)

AMMONITI: Cesselson, Greco, Iotti, Carpani (A), Vitiello, Germinale, Rigione (C)

 

Sotto la foto dello striscione esposto in Curva Sud


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 






Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2014 alle 15:55 sul giornale del 24 febbraio 2014 - 1062 letture

In questo articolo si parla di sport, ascoli calcio, rocco bellesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/YVk