Castignano: il Carnevale storico entra nel vivo con gli appuntamenti per bambini ed adulti

24/02/2014 - La tradizione secolare dei “moccoli”, le serate danzanti e le iniziative per i bambini, parte del folklore popolare, si arricchiscono di anno in anno di nuovi visitatori e rendono il Carnevale castignanese uno dei più suggestivi del Piceno.

La settimana di Carnevale è alle porte e le strade di Castignano iniziano a colorarsi di tante maschere e di tanti appuntamenti che si rinnovano di anno in anno da tempi che si perdono ormai nella memoria dei singoli.

Il clou del Carnevale castignanese va da giovedì grasso, 27 febbraio al martedì successivo, 4 marzo e prevede tanti appuntamenti organizzati dalla Pro Loco e che coinvolgono tutto il paese, che partecipa attivamente agli eventi.

Nel dettaglio, il programma prevede:

- giovedì 27 febbraio, dalle ore 16.00 e per tutto il pomeriggio, la piazza del paese si animerà di bambini, giovani, adulti e anziani, a cui sarà offerta gratuitamente la famosa “pizza onta”, la caratteristica frittella calda, immersa nell'olio bollente al momento e quindi molto gustosa, soprattutto se accompagnata da un buon bicchiere di vino delle cantine locali e dalle musiche tradizionali della banda del Paese, ormai da decadi lustro e vanto per i castignanesi. Il clima è festoso ed è un buon inizio che porta ad immergersi subito nell'atmosfera carnascialesca.

- sabato 1 marzo, alle ore 21.00 si apriranno le porte del teatro comunale, che ospiterà una delle serate danzanti tradizionali in maschera o senza, che ogni anno vede un numero crescente di partecipanti, complice anche il prezzo dell'ingresso di soli 5 euro. Quest'anno la serata sarà particolarmente speciale perchè ad animarla ci saranno artisti provenienti niente meno che da Roma: i “Talkin' Dance”, per la prima volta porteranno nelle Marche, il loro repertorio funky, rythm&blues, amalgamato con sonorità dance/pop e musica folkloristica per far scatenare il pubblico.

- lunedì 3 marzo, il Carnevale avrà come protagonisti assoluti i bambini. Alle 15, nell'accogliente ambiente del teatro potranno lanciarsi coriandoli, correre e giocare con “Mary” e il suo repertorio di animazione. Numerosi sono stati i commenti entusiasti negli anni passati anche delle mamme che hanno partecipato, le quali hanno evidenziato il clima di divertimento e cordialità da cui sono stati avvolti i bimbi.

Infine, martedì 4 marzo si arriva all'apice dei festeggiamenti con la sfilata allegorica di carri e gruppi mascherati per le vie del borgo a partire dalle 15.00 e la processione “de li Moccule” alle ore 19.00, quando le vie del paese saranno illuminate solo dai lumini dei moccoli e si udiranno solo i rumori dei tamburi e del mantra “Fora fora li moccule”. La processione si concluderà con il falò in Piazza San Pietro, luogo suggestivo nel punto più alto del paese vecchio, dove i moccoli saranno bruciati.

La serata proseguirà poi con il veglionissimo in maschera, che contraddistingue Castignano rispetto ad altri due Carnevali storici del Piceno (Ascoli Piceno ed Offida). Castignano è l'unico paese a chiudere il Carnevale ballando. Quest'anno lo farà con l' “Orchestra Rapsodia” al ritmo della samba, dei tradizionali ritmi del Carnevale, del groove vintage e del pop revival. 

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito della Pro Loco di Castignano http://www.prolococastignano.altervista.org/carnevale/#sthash.FcD3vLNA.dpuf e contattando: Anita Alfonsi - 347 0865977 prolococastignano@gmail.com

 

In allegato:
- foto;
- programma;
- cenni storici;
- dettagli sull'evento.



... ... ...
...

...

...

...

...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2014 alle 11:30 sul giornale del 25 febbraio 2014 - 1023 letture

In questo articolo si parla di carnevale, spettacoli, castignano, pro loco castignano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/YXh